Votazioni regionali e rappresentante di lista: ecco quanti riposi compensativi spettano

Rosa scrive

Lavoro 6 giorni su 7 quanti giorni mi toccano a scuola per rappresentante di lista?

Normativa

I giorni festivi e quelli non lavorativi (la domenica e il sabato per le scuole che adottano la settimana corta), sono recuperati con una giornata di riposo compensativo (art. 35 del DPR n. 3 del 1957). Pertanto i dipendenti che partecipano alle operazioni elettorali hanno diritto a recuperare le giornate non lavorative di impegno ai seggi con giorni di recupero compensativo.

In particolare per la scuola la C.M. n. 132 del 29 aprile 1992 e poi la nota della Presidenza del Consiglio – Dipartimento Funzione Pubblica, n. 3121 del 17 aprile 1996.

Settimana su 5 o 6 giorni lavorativi

Orario di servizio distribuito su cinque giorni settimanali

I dipendenti che fruiscono di orario di servizio distribuito su cinque giorni settimanali, esclusa pertanto la giornata del sabato, qualora impegnati in tale giornata per espletamento delle suddette funzioni elettorali, hanno titolo al recupero con altro giorno lavorativo .

Pertanto, i lavoratori interessati avranno diritto a restare a casa con il riconoscimento dell’intera retribuzione nei due giorni successivi alle operazioni elettorali (se il sabato è non lavorativo):

Es.

Giorni lavorativi da lunedì a venerdì. Sabato non lavorativo e domenica festivo.

  • Se le operazioni di scrutinio terminano entro la giornata di lunedì (entro la mezzanotte), spettano come risposi compensativi martedì e mercoledì.
  • Se le operazioni di scrutinio terminano dopo la mezzanotte del lunedì (prime ore del martedì), spettano come risposi compensativi mercoledì e giovedì.

Ovviamente le giornate di assenza per impegno al seggio di lunedì ed eventualmente di martedì sono giustificate e considerate a tutti gli effetti giorni di attività lavorativa e retribuite come se il lavoratore avesse normalmente lavorato.

Orario di servizio distribuito su sei giorni settimanali

Giorni lavorativi da lunedì a sabato. Domenica festivo.

La giornata di sabato impegnata al seggio è considerata a tutti gli effetti giorno di attività lavorativa e retribuita come se il dipendente avesse normalmente lavorato.

  • Se le operazioni di scrutinio terminano entro la giornata di lunedì (entro la mezzanotte), spetta come risposo compensativo martedì;
  • Se le operazioni di scrutinio terminano dopo la mezzanotte del lunedì (prime ore del martedì), spetta come risposo compensativo mercoledì.

Ovviamente al pari del sabato anche le giornate di assenza per impegno al seggio di lunedì ed eventualmente di martedì sono giustificate e considerate a tutti gli effetti giorni di attività lavorativa e retribuite come se il lavoratore avesse normalmente lavorato.

Conclusioni

La collega che scrive ha un orario settimanale di 6 giorni, quindi lavora dal lunedì al sabato.

Pertanto, se il sabato è impegnata al seggio si assenterà da scuola e verrà considerata in effettivo servizio, come se avesse prestato l’attività lavorativa.

Dopodiché lavorando la domenica e supponendo che le operazioni di scrutinio terminano entro la giornata di lunedì (si conta già dopo la mezzanotte della domenica), e che sicuramente si concluderanno in tale giornata non superando la mezzanotte, spetterà il riposo compensativo per la giornata di martedì o eventualmente altra giornata da concordare col DS.

Si ricorda che nell’eventualità la settimana lavorativa sia di 6 giorni (lunedì-sabato) ma si ha un giorno libero, è il caso per esempio dei docenti di I e II grado ci si rifà sempre alla settimana lavorativa dei 6 giorni e non dei 5 giorni, al fine di calcolare il numero dei riposi compensativi.

L’articolo Votazioni regionali e rappresentante di lista: ecco quanti riposi compensativi spettano sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Didattica a distanza, stressiamo alunni fingendo una falsa normalità! Lettera

Commenti disabilitati su Didattica a distanza, stressiamo alunni fingendo una falsa normalità! Lettera

Concorso 2016: è vittoria definitiva Anief per i diplomati ISEF

Commenti disabilitati su Concorso 2016: è vittoria definitiva Anief per i diplomati ISEF

Detrazione spese scolastiche: ecco quali sono e chi ne beneficia

Commenti disabilitati su Detrazione spese scolastiche: ecco quali sono e chi ne beneficia

Vincoli temporali per mobilità: chiarimenti

Commenti disabilitati su Vincoli temporali per mobilità: chiarimenti

Insegnanti italiani: nell’a.s. 2019/20 sono 835mila, di cui 150mila per il sostegno

Commenti disabilitati su Insegnanti italiani: nell’a.s. 2019/20 sono 835mila, di cui 150mila per il sostegno

730 precompilato 2020: da oggi al via le modifiche

Commenti disabilitati su 730 precompilato 2020: da oggi al via le modifiche

Inaugurazione anno scolastico, UCIIM: inclusione e accoglienza filo conduttore messaggi Fioramonti e Mattarella

Commenti disabilitati su Inaugurazione anno scolastico, UCIIM: inclusione e accoglienza filo conduttore messaggi Fioramonti e Mattarella

Natale, caro il ritorno a casa per insegnanti e studenti. Bossio (PD): Governo chiarisca

Commenti disabilitati su Natale, caro il ritorno a casa per insegnanti e studenti. Bossio (PD): Governo chiarisca

Coronavirus, parte la campagna social Uffizi Decameron

Commenti disabilitati su Coronavirus, parte la campagna social Uffizi Decameron

Classi accorpate in era Covid: attivate 9 terze da 27 studenti

Commenti disabilitati su Classi accorpate in era Covid: attivate 9 terze da 27 studenti

Maturità, colloquio in 5 fasi. Indicazioni: se manca elaborato, chi sceglie testo italiano, quando si prepara materiale, domande Cittadinanza

Commenti disabilitati su Maturità, colloquio in 5 fasi. Indicazioni: se manca elaborato, chi sceglie testo italiano, quando si prepara materiale, domande Cittadinanza

Graduatoria interna di istituto, 6 punti ricongiungimento genitori: quando spettano e a quali condizioni

Commenti disabilitati su Graduatoria interna di istituto, 6 punti ricongiungimento genitori: quando spettano e a quali condizioni

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti