“Vivo solo nei miei sogni”: Gabriele racconta la caduta (e la risalita)

Promettente avvocato, amante dello sport, aveva appena compiuto 47 anni quando un incidente in moto lo rese tetraplegico. Disperato, ha fatto richiesta per il suicidio assistito, ma gli è stato negato. Poi gli amici, il lavoro e l’amore lo hanno aiutato. La sua esperienza in un libro

Leggi Tutto

Fonte redattoresociale.it – Ultime Notizie

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti