Vita aliena, “l’idrogeno dei vulcani è una potenziale traccia”

Secondo uno studio della Cornell University pubblicato su Astrophysical Journal Letters, l’idrogeno prodotto dai vulcani è un potenziale indizio di vita extraterrestre. Per i ricercatori, infatti, la presenza di questo gas contribuisce a innescare il riscaldamento dell’atmosfera dei pianeti, rendendo possibile lo sviluppo della vita anche su quelli troppo freddi per essere considerati all’interno della fascia di abitabilità. Questa nuova prospettiva potrebbe aumentare le possibilità di trovare segni di vita anche nei nuovi sistemi planetari come quello appena scoperto intorno alla stella Trappist-1: dei suoi sette pianeti, quelli abitabili potrebbero infatti essere quattro invece che tre.

Ramses Ramirez, coordinatore dello studio, spiega: “Sui pianeti freddi ogni potenziale forma di vita sarebbe seppellita sotto strati di ghiaccio e questo ne renderebbe davvero difficile l’individuazione con i telescopi. Se però la superficie fosse abbastanza calda, grazie proprio all’idrogeno vulcanico e al riscaldamento atmosferico, si potrebbe avere vita in superficie, con un gran numero di tracce identificabili”. “Dove pensavamo di trovare solo lande desolate di ghiaccio, i pianeti possono invece essere caldi – almeno finché ci sono vulcani nei paraggi”, ha spiegato Lisa Katlenegger, professoressa di astronomia alla Cornell.

Secondo i ricercatori, la presenza dell’idrogeno vulcanico determina un’espansione del 30-60% delle zone di abitabilità, ovvero di quelle regioni dello spazio in cui i pianeti si trovano alla giusta distanza dalla loro stella per poter avere acqua liquida in superficie. Nel nostro Sistema solare questa fascia si estende fino appena oltre l’orbita di Marte. Ma considerando invece la presenza di idrogeno vulcanico, potrebbe raggiungere la fascia degli asteroidi tra Marte e Giove.

L’abstract dello studio

L’articolo Vita aliena, “l’idrogeno dei vulcani è una potenziale traccia” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Facebook Comments

F. Q.

Related Posts

Cara di Mineo, “Ecco perché non è il caso di festeggiare”

Commenti disabilitati su Cara di Mineo, “Ecco perché non è il caso di festeggiare”

Sri Lanka, “Sono quasi un milione i bambini che soffrono la fame”

Commenti disabilitati su Sri Lanka, “Sono quasi un milione i bambini che soffrono la fame”

Come faccio a eseguire un’iniezione sottocutanea

Commenti disabilitati su Come faccio a eseguire un’iniezione sottocutanea

Afrin, la città in preda ai ribelli che saccheggiano: centinaia di migliaia di civili in fuga

Commenti disabilitati su Afrin, la città in preda ai ribelli che saccheggiano: centinaia di migliaia di civili in fuga

Yemen, mille giorni di inferno, mille bimbi morti, mille scuole distrutte, mille giorni di silenzio

Commenti disabilitati su Yemen, mille giorni di inferno, mille bimbi morti, mille scuole distrutte, mille giorni di silenzio

7 falsi miti su AIDS e HIV ancora troppo diffusi

Commenti disabilitati su 7 falsi miti su AIDS e HIV ancora troppo diffusi

Tutela dei minori non accompagnati: quando le mamme di Modena accolsero gli orfani di Napoli

Commenti disabilitati su Tutela dei minori non accompagnati: quando le mamme di Modena accolsero gli orfani di Napoli

Filippine, Manila: almeno 122 bambini sono stati uccisi nella dissennata guerra di Duterte alla droga

Commenti disabilitati su Filippine, Manila: almeno 122 bambini sono stati uccisi nella dissennata guerra di Duterte alla droga

Esattamente uguali

Commenti disabilitati su Esattamente uguali

Buchi neri, la prima foto sarà scattata nel marzo del 2017 nella via Lattea

Commenti disabilitati su Buchi neri, la prima foto sarà scattata nel marzo del 2017 nella via Lattea

Fibra e lattobacilli al posto degli antidepressivi? Ipotesi azzardata?

Commenti disabilitati su Fibra e lattobacilli al posto degli antidepressivi? Ipotesi azzardata?

In Europa i più depressi sono in Islanda, i più felici in Romania

Commenti disabilitati su In Europa i più depressi sono in Islanda, i più felici in Romania

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti