Visita fiscale presso indirizzo sbagliato: spetta al medico o al lavoratore controllare i dati del certificato?

visite fiscali-reperibilità

Ho ricevuto raccomandata inps per mancata reperibilità alla visita fiscale. Il medico che doveva effettuare la visita però si è recato presso un altro indirizzo sbagliando numero civico. Secondo l’INPS l’errore è mio perché non ho controllato il certificato medico dove infatti risultava indirizzo errato. Ora mi vogliono decurtare 10 giorni di malattia dall’indennità oppure mi chiedono di giustificare la mie ragioni provando il contrario. Come posso uscirne senza ledere i miei diritti? Posso fare ricorso?

La mancata reperibilità alla visita fiscale in caso senza valida giustificazione comporta l’applicazione di sanzioni che vanno dalla decurtazione dell’indennità di malattia fino al licenziamento nei casi più gravi. La richiesta di consulenza in merito alla visita fiscale che ci giunge da un nostro lettore (e che abbiamo riportato sopra) ci pone davanti ad una prospettiva di tipo diverso: cosa succede se il lavoratore in malattia è in casa ma risulta comunque irreperibile per cause esterne, errori o guasti che impediscono al medico di eseguire la visita fiscale? Nel caso specifico alla base c’è un errore nei dati trascritti nel certificato medico di malattia (il numero civico dell’indirizzo è errato) ma, astrattamente, nella stessa casistica potremmo far rientrare ipotesi diverse, come il citofono rotto che ostacola l’accesso in casa del medico Inps.

A tal proposito la normativa Inps è chiara: reperibilità alla visita fiscale non significa solo farsi trovare presso l’indirizzo indicato nel certificato durante le fasce orarie previste a seconda del tipo di impiego ma anche mettere in atto tutte le accortezze affinché il medico Inps possa svolgere il controllo. In queste ultime rientrano anche la verifica della corrispondenza dei dati riportati sul certificato medico e il corretto funzionamento del campanello nonché, ad esempio, dell’esattezza del cognome riportato sulla targhetta al citofono. Sono tutte fattispecie di cui si è occupata la giurisprudenza confermando la linea che riconosce validità alle sanzioni per irreperibilità. Nel caso proposto dal nostro lettore quindi non ci sono margini per il ricorso facendo leva sull’errore dell’indirizzo riportato nel certificato medico. L’unica possibilità per evitare la decurtazione dell’indennità di malattia è dimostrare di avere una giustificazione valida per l’assenza alla visita fiscale.

L’articolo Visita fiscale presso indirizzo sbagliato: spetta al medico o al lavoratore controllare i dati del certificato? sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Ultima lezione domani per un docente di geografia: mai fine carriera fu più triste e “indegna”. Lettera

Commenti disabilitati su Ultima lezione domani per un docente di geografia: mai fine carriera fu più triste e “indegna”. Lettera

Orientare alle professioni culturali: concorso nazionale per scuole. Scadenza oggi 6 dicembre

Commenti disabilitati su Orientare alle professioni culturali: concorso nazionale per scuole. Scadenza oggi 6 dicembre

Rientro a scuola, Ministero: proporremo 14 settembre inizio lezioni, dal 1° settembre già previsto recupero apprendimenti

Commenti disabilitati su Rientro a scuola, Ministero: proporremo 14 settembre inizio lezioni, dal 1° settembre già previsto recupero apprendimenti

Maturità in presenza: sottoscritto Protocollo d’intesa per garantire la massima sicurezza

Commenti disabilitati su Maturità in presenza: sottoscritto Protocollo d’intesa per garantire la massima sicurezza

Fioramonti, le linee programmatiche. La DIRETTA VIDEO: dal precariato, agli stipendi. Cosa prevede di fare il Ministero

Commenti disabilitati su Fioramonti, le linee programmatiche. La DIRETTA VIDEO: dal precariato, agli stipendi. Cosa prevede di fare il Ministero

Il Comune di Collegno seleziona docenti d’infanzia. Scadenza 20 febbraio

Commenti disabilitati su Il Comune di Collegno seleziona docenti d’infanzia. Scadenza 20 febbraio

Bando Inps Case del maestro: domande entro il 22 giugno

Commenti disabilitati su Bando Inps Case del maestro: domande entro il 22 giugno

Formazione Docenti.it 2019/2020: esami online Riconosciuti

Commenti disabilitati su Formazione Docenti.it 2019/2020: esami online Riconosciuti

TFA sostegno, risultati prova ripetuta: in Basilicata bocciati con 28/30. Ancora pasticci?

Commenti disabilitati su TFA sostegno, risultati prova ripetuta: in Basilicata bocciati con 28/30. Ancora pasticci?

Galli Della Loggia: “ci vogliono insegnanti che non facciano sconti sullo studio”

Commenti disabilitati su Galli Della Loggia: “ci vogliono insegnanti che non facciano sconti sullo studio”

Diplomi falsi, collaboratrice scolastica indagata: truffa ai danni dello Stato

Commenti disabilitati su Diplomi falsi, collaboratrice scolastica indagata: truffa ai danni dello Stato

Scuola chiusa a data da destinarsi? Azzolina: gira documento falso

Commenti disabilitati su Scuola chiusa a data da destinarsi? Azzolina: gira documento falso

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti