“Viaggio nella grammatica. Esplorazioni e percorsi per i bambini della scuola primaria”

Ma questo significa anche che già riesce a orientarsi nelle strutture della lingua, che ha maturato riflessioni astratte che gli consentono di fare concordanze, indovinare derivazioni di nomi, coniugazione di verbi, uso dei loro tempi e dei loro modi.

In fondo, quindi, una grammatica in testa già ce l’ha. Parte da questa osservazione tanto semplice quanto fondamentale Maria G. Lo Duca nel suo nuovo saggio, “Viaggio nella grammatica” (Carocci 2018, 273 pagine, 27 Euro), per sfatare la convinzione che la scuola primaria sia un luogo inadatto alla riflessione sulla lingua e per rafforzare negli insegnanti l’idea che i bambini vadano educati a un sano atteggiamento di curiosità per la lingua, che li spinga a porsi le giuste domande e a cercare insieme le risposte.

Avvalendosi delle recenti acquisizioni della linguistica e della psicologia e di numerosi esempi tratti dalla vita scolastica, la studiosa fornisce anche uno strumento agile per orientarsi nella bibliografia più recente; è così che ci porta a chiederci, per esempio, che cosa significhi fare grammatica nella classe multilingue, se debba esserci un sillabo, quali possano essere gli apporti del modello valenziale.

Nella seconda parte del volume non mancano prese di distanza marcate da alcune pratiche consolidate e conseguenti proposte di modifica. A proposito del verbo, per esempio, Lo Duca parte dalla consapevolezza metalinguistica dei bambini per affermare che la riflessione esplicita sul congiuntivo andrebbe spostata alla II o III media (anche se questo non significa “che i bambini non debbano essere esposti al congiuntivo nei testi scritti o nel parlato in classe”, p. 196), mentre sull’uso della punteggiatura – erroneamente da troppi ancora considerata un ‘fatto di stile’ e non un elemento imprescindibile della testualità – l’Autrice si domanda come si possa “avviare al rispetto delle ‘funzioni sintattiche dei principali segni interpuntivi’ senza indurre una riflessione esplicita su di essi” (p. 229), arrivando a definire ‘sciaguarata’ l’idea che il loro corretto utilizzo possa venire appreso ‘naturalmente’ attraverso la pratica di scrittura, come invece la quotidianità scolastica sembra suggerire.

Ecco che, quindi, le 227 pagine del volume rappresentano in fin dei conti qualcosa di più di una “descrizione leggera dei contenuti grammaticali” – come scrive la stessa Autrice in premessa – ma un’eccellente sintesi tra ricerca sperimentale e teoria linguistica, un’imperdibile occasione per riflettere in maniera rigorosa, avveduta e aggiornata sul ‘fare grammatica’ nelle classi iniziali della scuola.

L’articolo “Viaggio nella grammatica. Esplorazioni e percorsi per i bambini della scuola primaria” sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Graduatorie istituto, Associazione Sociologi Italiani: necessario ripensare le classi di concorso

Commenti disabilitati su Graduatorie istituto, Associazione Sociologi Italiani: necessario ripensare le classi di concorso

Docenti di religione, “raccomandati dai Vescovi, ma pagati dallo Stato italiano”. SNADIR reagisce

Commenti disabilitati su Docenti di religione, “raccomandati dai Vescovi, ma pagati dallo Stato italiano”. SNADIR reagisce

Concorso per Dirigenti scolastici: quello strano “interesse pubblico”. Lettera

Commenti disabilitati su Concorso per Dirigenti scolastici: quello strano “interesse pubblico”. Lettera

Diplomati magistrale con tre anni di servizio nelle graduatorie per il ruolo. Innovativa soluzione a Bolzano

Commenti disabilitati su Diplomati magistrale con tre anni di servizio nelle graduatorie per il ruolo. Innovativa soluzione a Bolzano

Salva-precari, Pittoni: grilline definiscono marchette le promesse elettorali

Commenti disabilitati su Salva-precari, Pittoni: grilline definiscono marchette le promesse elettorali

Decreto scuola, Casa (M5S): risposte per Maturità in ogni scenario possibile. Bene lavoro Azzolina

Commenti disabilitati su Decreto scuola, Casa (M5S): risposte per Maturità in ogni scenario possibile. Bene lavoro Azzolina

Ugl: nella scuola necessarie assunzioni a tempo indeterminato

Commenti disabilitati su Ugl: nella scuola necessarie assunzioni a tempo indeterminato

Il vescovo: per insegnare religione occorre passione e aggiornamento

Commenti disabilitati su Il vescovo: per insegnare religione occorre passione e aggiornamento

Coronavirus, infezioni sul lavoro: datore responsabile se c’è dolo o colpa

Commenti disabilitati su Coronavirus, infezioni sul lavoro: datore responsabile se c’è dolo o colpa

Riscatto laurea: è possibile per gli anni fuori corso se quelli in corso sono coperti da contribuzione?

Commenti disabilitati su Riscatto laurea: è possibile per gli anni fuori corso se quelli in corso sono coperti da contribuzione?

Coronavirus, Tim: non conteremo più i giga usati su piattaforme e-elarning autorizzate dal Ministero

Commenti disabilitati su Coronavirus, Tim: non conteremo più i giga usati su piattaforme e-elarning autorizzate dal Ministero

Docente sospesa per lavoro alunni, Serafini (Snals): bene intervento Viceministro per chiudere vicenda

Commenti disabilitati su Docente sospesa per lavoro alunni, Serafini (Snals): bene intervento Viceministro per chiudere vicenda

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti