Via trattenuta stipendio per malattia, basta. Lettera

Lettera

Si tratta di una cosa ingiusta che non deve colpire in alcun modo tutti i
lavoratori della scuola, ma soltanto coloro che spesso si assentano. Ci sono delle norme che non devono affatto valere erga omnes, piuttosto bisogna andare a valutare caso per caso.

Spesso l’opinione pubblica considera i lavoratori della scuola dei “fannulloni”, degli “scansafatiche” o ancora peggio di una categoria professionale che lavora poco. Invece non è affatto così perché vi sono molti docenti che svolgono il proprio lavoro all’interno delle aule e lontano dai riflettori, in modo onesto e coscienzioso, avendo a cuore la formazione delle nuove generazioni. Invece, il più delle volte, si tende a generalizzare e gettare benzina sul fuoco dicendone di cotte e di crude nei riguardi di una categoria professionale che svolge un lavoro abbastanza delicato e irto di pesanti responsabilità.

Se qualcuno è stato colpito da un malanno stagionale, dovuto all’influenza (e questo è il periodo di maggior picco) ed è costretto a restare a casa a letto con la febbre alta e non può andare a scuola, perché penalizzarlo con la trattenuta dello stipendio, quando è sufficiente l’attestazione della visita fiscale da parte dell’INPS, che attesta lo stato morboso del dipendente pubblico. La trattenuta sembra quasi una odiosa punizione inflitta al dipendente affetto da malattia, se questi è già costretto a stare a casa nelle fasce di reperibilità della visita fiscale.

L’articolo Via trattenuta stipendio per malattia, basta. Lettera sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Maturità 2020, configurazione commissioni e scelta commissari: modalità, criteri e tempistica

Commenti disabilitati su Maturità 2020, configurazione commissioni e scelta commissari: modalità, criteri e tempistica

Il Comune di Palermo seleziona 8 educatori professionali. Scadenza 17 gennaio

Commenti disabilitati su Il Comune di Palermo seleziona 8 educatori professionali. Scadenza 17 gennaio

Graduatorie di Istituto, dal 15 luglio si scelgono le scuole. I casi possibili

Commenti disabilitati su Graduatorie di Istituto, dal 15 luglio si scelgono le scuole. I casi possibili

Decreto Salvaprecari, Miur e sindacati non trovano accordo. Prossimo incontro martedì 1° ottobre

Commenti disabilitati su Decreto Salvaprecari, Miur e sindacati non trovano accordo. Prossimo incontro martedì 1° ottobre

Sospensione didattica per Natale: ecco le date regione per regione

Commenti disabilitati su Sospensione didattica per Natale: ecco le date regione per regione

Concorso secondaria I e II grado: bando nei prossimi mesi. Corso blended a Catania

Commenti disabilitati su Concorso secondaria I e II grado: bando nei prossimi mesi. Corso blended a Catania

Aggiornamento Graduatorie ad Esaurimento, ecco le FaQ del Ministero

Commenti disabilitati su Aggiornamento Graduatorie ad Esaurimento, ecco le FaQ del Ministero

Sindacati incontrano Fioramonti: aumento stipendio deve essere a tre cifre

Commenti disabilitati su Sindacati incontrano Fioramonti: aumento stipendio deve essere a tre cifre

Incarichi aggiuntivi ATA, Anquap: Miur non eroga fondi alle scuole. Mai successo!

Commenti disabilitati su Incarichi aggiuntivi ATA, Anquap: Miur non eroga fondi alle scuole. Mai successo!

Il Comune di Pomezia seleziona docenti d’infanzia. Scade 17 gennaio 2020

Commenti disabilitati su Il Comune di Pomezia seleziona docenti d’infanzia. Scade 17 gennaio 2020

14 deputati 5 stelle, su Isoradio “oscenità contro maestre indagate. Radio faccia informazione su fenomeno burnout”. Interrogazione parlamentare

Commenti disabilitati su 14 deputati 5 stelle, su Isoradio “oscenità contro maestre indagate. Radio faccia informazione su fenomeno burnout”. Interrogazione parlamentare

Lettera al Ministro Azzolina: a quando i concorsi?

Commenti disabilitati su Lettera al Ministro Azzolina: a quando i concorsi?

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti