Verso la libertà emotiva

Dal momento che le relazioni sbagliate con altri esseri umani sono state quasi
sempre la causa diretta delle nostre sventure, compreso l’alcolismo, nessun campo
d’indagine potrebbe offrire ricompense più soddisfacenti e preziose di questo.

Dodici Passi e Dodici Tradizioni, pag. 115

Secondo me la buona volontà è qualcosa di molto particolare, giacche sembra essere
associata prima a una presa di coscienza, e poi ad un senso di penosa sofferenza, che
spinge a voler compiere una certa azione. Riflettendo sull’Ottavo Passo, la buona volon-
tà nel riparare ai torti fatti agli altri mi è giunta insieme al desiderio di perdonare
me stesso e il mio prossimo. Ho sentito di perdonare gli altri dopo essermi reso conto
della mia parte di responsabilità nella difficoltà delle relazioni con la gente.
Volevo sentire la pace e la serenità descritte nelle promesse. lavorando sui primi sette
Passi avevo capito chi erano le persone alle quali avevo fatto del male e che ero stato
io il peggior nemico di me steso. Per poter ristabilire i rapporti con gli altri esseri
umani, sapevo di dover cambiare. Volevo imparare a vivere in armonia con me stesso e col
mio prossimo, in modo da poter vivere anche nel libertà emotiva. L’inizio della fine del
mio isolamento – dai miei simili e da Dio – è arrivato quando ho fatto il mio elenco
dell’Ottavo Passo.

Leggi Tutto

Fonte Riflessioni – Alcolisti Anonimi

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti