Veneto: quasi 8.000 cattedre vuote per i precari

Le province più in sofferenza sono Treviso e Venezia, dove mancano rispettivamente 1012 e 1155 insegnanti ordinari e 282 e 440 insegnanti di sostegno.

I posti vuoti in cattedra a Verona sono 1404 e a Vicenza 1508, e 547 nel sostegno. I dati sono riportati da Vicenzatoday.

“Alla strutturale mancanza di programmazione nella scuola, a cui nessun governo ha saputo porre rimedio – dichiara l’assessore regionale all’Istruzione e formazione Elena Donazzan – si aggiunge quest’anno il problema degli insegnanti precari storici, o entrati di recente in ruolo, che sono stati cancellati dalle graduatorie, come il caso dei diplomati magistrali, e che tornano più precari di prima, inseriti nelle sole graduatorie di istituto che non possono dare la prospettiva dell’entrata in ruolo”.

“Sono venuti a mancare i concorsi, nonché i posti di abilitazione in particolare per gli insegnanti di sostegno (nonostante le reiterate pressioni di questa amministrazione regionale e delle università sul ministero) – prosegue l’assessore – e a farne le spese in primis sono la classe docente si trova al suo interno molto frammentata, con paradossali differenze tra precari senza prospettiva e insegnanti strutturati”.

“Il nuovo anno scolastico si apre in Veneto nuovamente all’insegna dell’incertezza –continua  l’assessore regionale all’istruzione e formazione, Elena Donazzan – Anzi quest’anno sarà anche peggio degli anni precedenti, a causa dei mancati concorsi, dell’aumento del precariato, del blocco del numero delle abilitazioni per gli insegnanti di sostegno, che si traduce nella mancanza di 2 insegnanti su 5 per gli studenti con disabilità. E l’ultima grave incertezza che si aggiunge per il Veneto è che ad oggi l’Ufficio scolastico regionale è privo di vertice, perché la dottoressa Augusta Celada è stata chiamata a Roma”.

“Se maggiori poteri fossero riconosciuti alle Regioni – commenta l’assessore – credo che molti disservizi o storture non ci sarebbero, in virtù del principio di prossimità della decisione e del controllo. Da sempre sono convinta che una programmazione territoriale sul fabbisogno dei docenti sia la soluzione al problema del precariato, della continuità didattica a beneficio soprattutto degli studenti, e della scuola nel suo insieme. Con un vantaggio anche per i conti dello Stato e il benessere della collettività perché ricordiamoci che la dispersione scolastica ha un costo sociale molto elevato”.

“Una legge di civiltà – premette l’assessore – che, però, consente, in particolare nel mondo della scuola, anche abusi e indebiti titoli di precedenza per chi desidera avvicinarsi a casa”.

“Ringrazio l’intervento della magistratura, dei Provveditorati regionali e dell’Inps che stanno mettendo sotto la lente sospetti comportamenti fraudolenti in essere, in particolare in alcune regioni del Sud – prosegue l’assessore – Da parte mia vigilerò sugli esiti delle indagini e delle verifiche che le Procure di Lecce e Cosenza e i Provveditorati di Salerno e di Trapani stanno compiendo in merito alle richieste anomale dei benefici della 104: si tratta di una vicenda che sta assumendo i tratti preoccupanti di una grande frode di stato ai danni della scuola e degli insegnanti perbene e che finalmente arriva ad essere sanzionata”.

L’articolo Veneto: quasi 8.000 cattedre vuote per i precari sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Rinnovo CCNL Trento, sindacati: nessun finanziamento nella manovra correttiva

Commenti disabilitati su Rinnovo CCNL Trento, sindacati: nessun finanziamento nella manovra correttiva

Esami di stato in aule a 39 gradi, Italia paese moderno? Lettera

Commenti disabilitati su Esami di stato in aule a 39 gradi, Italia paese moderno? Lettera

Programma PD Scuola: Panacea (UIL Scuola Napoli): ecco problematiche da affrontare

Commenti disabilitati su Programma PD Scuola: Panacea (UIL Scuola Napoli): ecco problematiche da affrontare

Maxi rissa organizzata su Instagram in una scuola media

Commenti disabilitati su Maxi rissa organizzata su Instagram in una scuola media

Sostegno, amministrazione assegna numero di ore inferiore rispetto alla documentazione presentata. Sentenza

Commenti disabilitati su Sostegno, amministrazione assegna numero di ore inferiore rispetto alla documentazione presentata. Sentenza

Dirigenti scolastici, troppe responsabilità e quasi 2mila euro in meno in busta paga

Commenti disabilitati su Dirigenti scolastici, troppe responsabilità e quasi 2mila euro in meno in busta paga

Pensioni: al via domande opzione donna, per scuola entro 28 febbraio

Commenti disabilitati su Pensioni: al via domande opzione donna, per scuola entro 28 febbraio

Coronavirus: smart working, classi virtuali, didattica a distanza. Suggerimenti e risorse

Commenti disabilitati su Coronavirus: smart working, classi virtuali, didattica a distanza. Suggerimenti e risorse

Pensione di vecchiaia: è possibile presentare domanda a dicembre per gennaio?

Commenti disabilitati su Pensione di vecchiaia: è possibile presentare domanda a dicembre per gennaio?

Didattica a distanza, esperienza di una docente siciliana trasferita in Veneto. “Studenti preferiscono lezioni in presenza”

Commenti disabilitati su Didattica a distanza, esperienza di una docente siciliana trasferita in Veneto. “Studenti preferiscono lezioni in presenza”

Calendario scolastico: nel Lazio si comincia il 14 settembre

Commenti disabilitati su Calendario scolastico: nel Lazio si comincia il 14 settembre

Esiti scrutini finali, indicazioni alle segreterie per la comunicazione in Anagrafe Nazionale Studenti a.s. 2019/2020

Commenti disabilitati su Esiti scrutini finali, indicazioni alle segreterie per la comunicazione in Anagrafe Nazionale Studenti a.s. 2019/2020

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti