Veneto, dopo le vacanze di Carnevale Giornate dello Sport 2020

“Per l’edizione 2020, in programma dal 27 al 29 febbraio prossimi, la Regione conferma la proprio supporto organizzativo e sostegno finanziario alla capacità di programmazione delle scuole, con l’approvazione di apposite linee-guida e lo stanziamento di 150 mila euro di contributi”, assicura l’assessore regionale alla scuola Elena Donazzan che – con una apposita delibera di concerto con l’assessore allo sport Cristian Corazzari – ha stabilito linee guida e modalità organizzative delle Giornate dello Sport per l’anno scolastico 2019-2020.

La Giornate dello sport 2020 si svolgeranno, quindi, dopo le vacanze di Carnevale, a partire dal rientro in classe dopo il mercoledì delle Ceneri. La Regione invita le scuole a promuovere l’attività sportiva non solo con approfondimenti interdisciplinari, ma anche dal punto di vista pratico, favorendo alleanze con le società sportive dilettantistiche, in grado di fornire agli studenti percorsi sportivi a prezzi agevolati anche al di fuori delle Giornate dello sport. Inoltre, riserva il 50 per cento dei contributi stanziati per proposte che facciano conoscere gli sport invernali nei comprensori sciistici del Veneto. Proprio per favorire la pratica diretta dello sport le scuole possono organizzare l’attività sportiva ‘outdoor’ anche in periodi diversi da quelli indicati dal calendario scolastico: dal 7 gennaio fino alla chiusura degli impianti, per gli sport invernali; e dal 29 febbraio al 15 maggio per gli altri sport all’aria aperta.

Gli istituti scolastici avranno tempo sino al 31 ottobre per presentare i progetti organizzativi delle Giornate 2020. I contributi regionali privilegeranno le iniziative ‘di rete’ che collegano più scuole, progetti inclusivi rivolti agli studenti con disabilità, accordi di collaborazione e di cofinanziamento tra scuole, associazioni sportive ed enti del territorio e, infine, progetti che prevedano il coinvolgimento diretto delle famiglie.

“Il Veneto è stata la prima regione in Italia ad aver introdotto questa novità nel calendario scolastico – ribadisce l’assessore Donazzan- E dopo tre anni di esperienza, che hanno visto la crescente partecipazione da parte delle scuole e progetti di qualità, la scelta non può che essere quella della conferma e del consolidamento di questa opportunità educativa, nella convinzione che lo sport non è solo salute e prevenzione, ma soprattutto educazione ai valori e strumento di inclusione, conoscenza e cultura. Tra i ‘focus’ dei progetti delle scuole chiederemo che ci siano iniziative educative contro la droga e il doping: lo sport è allenamento alla conoscenza di sé e delle proprie capacità, strumento di benessere e di autoconsapevolezza, scuola di equilibrio psicofisico e addestramento agli obiettivi e alle regole”.

Nello scorso anno scolastico sono stati 329 i progetti finanziati dalla Regione Veneto (205 per gli sport vari e 124 per gli sport invernali) con il coinvolgimento di 590 mila studenti delle scuole di ogni ordine e grado, nelle sette province venete. Nell’anno scolastico 2017-18 i progetti finanziati erano stati 305, di cui 99 dedicati agli sport invernali. Nel primo anno di avvio della sperimentazione (2016-17) i progetti finanziati furono 298, di cui 80 dedicati agli sport invernali.

L’articolo Veneto, dopo le vacanze di Carnevale Giornate dello Sport 2020 sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Decreto Scuola, Sasso: finita la farsa, precari traditi da Sinistra e M5S

Commenti disabilitati su Decreto Scuola, Sasso: finita la farsa, precari traditi da Sinistra e M5S

Turi (UIL): scuola non è caserma, né un ruolo di rieducazione

Commenti disabilitati su Turi (UIL): scuola non è caserma, né un ruolo di rieducazione

Concorsi, anno prova e laurea SFP: tutti i modi per acquisire competenze didattica digitale e coding

Commenti disabilitati su Concorsi, anno prova e laurea SFP: tutti i modi per acquisire competenze didattica digitale e coding

Aumento stipendi, no regionalizzazione e fase transitoria precari: 4 aprile sindacati al Miur

Commenti disabilitati su Aumento stipendi, no regionalizzazione e fase transitoria precari: 4 aprile sindacati al Miur

Concorso ordinario secondaria, max 20 punti per i titoli. Quali sono validi, vanno conseguiti entro il 31 luglio

Commenti disabilitati su Concorso ordinario secondaria, max 20 punti per i titoli. Quali sono validi, vanno conseguiti entro il 31 luglio

730: quale sostituto d’imposta per chi è in Naspi?

Commenti disabilitati su 730: quale sostituto d’imposta per chi è in Naspi?

Il DDL Concretezza è legge: giornata nera per la scuola

Commenti disabilitati su Il DDL Concretezza è legge: giornata nera per la scuola

Come insegnare Educazione ambientale in modo interdisciplinare. Un e-book che è un corso di formazione

Commenti disabilitati su Come insegnare Educazione ambientale in modo interdisciplinare. Un e-book che è un corso di formazione

Diplomati magistrale licenziati, soluzione non è nell’Intesa. Ci sarà tavolo tecnico

Commenti disabilitati su Diplomati magistrale licenziati, soluzione non è nell’Intesa. Ci sarà tavolo tecnico

Decreto scuola, restituire posti Quota 100 metà a ruoli e metà a mobilità: ci sarà emendamento Governo

Commenti disabilitati su Decreto scuola, restituire posti Quota 100 metà a ruoli e metà a mobilità: ci sarà emendamento Governo

De Cristofaro, no ad esaltazione didattica distanza. Comodato d’uso sia attuato anche per i libri di testo

Commenti disabilitati su De Cristofaro, no ad esaltazione didattica distanza. Comodato d’uso sia attuato anche per i libri di testo

Tfa sostegno, tra le domande “come si costruisce la pila di Volta” e altre di cultura generale. Non erano previste dal bando. Eccone altre

Commenti disabilitati su Tfa sostegno, tra le domande “come si costruisce la pila di Volta” e altre di cultura generale. Non erano previste dal bando. Eccone altre

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti