Utilizzazione d’ufficio per docenti in esubero provinciale: criteri e regole

L’utilizzazione potrà essere disposta sia a domanda che d’ufficio.

Questi docenti potranno essere utilizzati a domanda se sarà possibile soddisfarli per una delle preferenze espresse nella domanda

Saranno utilizzati d’ufficio, invece, in assenza di disponibilità nelle scuole richieste, in una sede non inserita nella domanda

Utilizzazione d’ufficio, con quali regole

Come chiarisce l’art.2 comma 3 del CCNI sulla mobilità annuale, il personale in esubero su provincia, appartenente a classe di concorso o ruolo in esubero, viene utilizzato anche d’ufficio in altra classe di concorso o posto, comunque nell’ambito di un unico grado di istruzione, nel seguente ordine:

a) insegnamenti richiesti per l’utilizzazione a domanda per i quali si possiede l’abilitazione

b) altri insegnamenti per cui si possiede l’abilitazione

c) insegnamenti a cui può accedere sulla base dei titoli di studio posseduti.

È prevista, inoltre, la possibilità di utilizzare d’ufficio i docenti privi di sede di titolarità, come stabilisce l’art.5 comma 6, in assenza di altre disponibilità, anche su posto orario inferiore all’orario contrattualmente previsto, fino al completo assorbimento dell’esubero provinciale.

L’utilizzazione d’ufficio su posti di sostegno del personale in soprannumero è disposta solo se l’interessato è in possesso del previsto titolo di specializzazione, nonché qualora stia frequentando l’apposito corso di formazione.

Per i docenti appartenenti a classi di concorso in esubero, in possesso del titolo di specializzazione per l’insegnamento su posti di sostegno conseguito al termine dei corsi biennali organizzati dall’amministrazione scolastica ovvero dei corsi intensivi, nonché per quelli che abbiano superato o stiano frequentando i corsi di riconversione professionale, si procede a proroghe anche d’ufficio ed a nuove utilizzazioni a domanda; per i predetti docenti in possesso del titolo conseguito a seguito dei corsi intensivi si procede anche d’ufficio, tenuto conto dell’impegno assunto al momento della partecipazione ai corsi stessi.

I docenti delle classi di concorso A-45 e A-46 possono essere assegnati, a domanda, sui posti delle sedi di organico dei CPIA, nell’ambito del progetto nazionale di educazione finanziaria per gli adulti

Il personale docente immesso in ruolo ai sensi del comma 96, lettera b) dell’art. 1 della legge 107/15 che non abbia ottenuto una scuola di titolarità al termine delle operazioni di mobilità, come indicato nell’art 2 comma 4 del CCNI sulla mobilità firmato del 6/03/2019, e sia rimasto in carico alla provincia di immissione in ruolo, viene assegnato d’ufficio, per il solo anno scolastico 2019/20, ad una scuola al termine delle operazioni previste dal contratto sulla mobilità annuale anche in soprannumero e rientra nell’operazione n.40 della sequenza operativa (Allegato 1 del CCNI).

L’articolo Utilizzazione d’ufficio per docenti in esubero provinciale: criteri e regole sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti