Usa, “super soldati con la stimolazione elettrica del cervello”

Usa, “super soldati con la stimolazione elettrica del cervello”

Commenti disabilitati su Usa, “super soldati con la stimolazione elettrica del cervello”

Super soldati come se ne vedono negli action movie statunitensi. Ed è dagli Usa che arriva la notizia che l’esercito a stelle strisce sta sperimentando una particolare stimolazione elettrica del cervello per migliorare le prestazioni dei militari, in particolare su alcuni reparti d’élite. Una tecnologia, già usata da diversi atleti olimpici, che dovrebbe nelle intenzioni migliorare le prestazioni che implicano gesti ripetitivi, come il prendere la mira. La stimolazione, spiega il sito military.com che ha pubblicato la notizia due settimane fa, fa parte di un pacchetto di strategie allo studio che coinvolge anche l’uso di alcuni farmaci, ma finora si è rivelata quella più promettente. Anche se il meccanismo dell’effetto non è ancora interamente noto sembra che gli stimoli, impartiti da una specie di cuffia i cui impulsi raggiungono la corteccia motoria, riescano a portare il cervello in uno stato di ‘iper-plasticità’ che rende più facile l’apprendimento.

“Dall’inizio dell’anno – spiega Jason Salata, un portavoce dell’esercito – le unità speciali della Marina hanno iniziato un programma di miglioramento cognitivo su un piccolo gruppo di volontari per valutare la possibilità di migliorare le performance con la neurostimolazione. Gli elementi che stanno testando questa tecnologia includono personale del Naval SPecial Warfare Develoment Group, meglio conosciuto come il Seal Team Six. I risultati preliminari sono incoraggianti, e ci spingono ad andare avanti nella ricerca”.

L’azienda che ha messo a punto la tecnologia è la Halo, la stessa che la sta sviluppando per applicazioni sportive e da cui è possibile acquistare il dispositivo anche da parte di persone normali per quasi 600 euro. Un test su atleti impegnati nel salto con gli sci hanno trovato miglioramenti nelle performance superiori al 10%, ma studi sono in corso anche su atleti, soprattutto di discipline di velocità, e ciclisti. Oltre alla stimolazione, spiega il sito specializzato, l’esercito Usa sta studiando gli impulsi luminosi, la registrazione e l’analisi dei dati biometrici ma anche metodi meno tecnologici come l’uso di stimolanti, supplementi nutrizionali e persino la meditazione, usata per aumentare la concentrazione e l’attenzione e diminuire gli effetti della privazione del sonno. “Il nostro approccio è comunque estremamente cauto – sottolinea l’ammiraglio Tim Szymanski, che fa parte del team di sperimentatori – con un occhio attento agli effetti collaterali e al rischio che i soldati possano ‘fare da sé”.

L’articolo Usa, “super soldati con la stimolazione elettrica del cervello” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Facebook Comments

F. Q.

Related Posts

Alzheimer, farmaco “rallenta il declino cognitivo dopo un anno”. Università di Zurigo: test sui pazienti “incoraggianti”

Commenti disabilitati su Alzheimer, farmaco “rallenta il declino cognitivo dopo un anno”. Università di Zurigo: test sui pazienti “incoraggianti”

Raggi cosmici che colpiscono la Terra arrivano da galassie oltre la Via Lattea

Commenti disabilitati su Raggi cosmici che colpiscono la Terra arrivano da galassie oltre la Via Lattea

Scoperta la proteina Tzap timer dell’invecchiamento e controllore nei processi legati ai tumori

Commenti disabilitati su Scoperta la proteina Tzap timer dell’invecchiamento e controllore nei processi legati ai tumori

Asteroidi, pronto il lancio di Osiris-Rex verso Bennu: un viaggio di due anni, un bacio fugace e il rientro nel 2023

Commenti disabilitati su Asteroidi, pronto il lancio di Osiris-Rex verso Bennu: un viaggio di due anni, un bacio fugace e il rientro nel 2023

Antartide, l’iceberg da record si stacca. Le immagini dal satellite: “Grande due volte il Lussemburgo”

Commenti disabilitati su Antartide, l’iceberg da record si stacca. Le immagini dal satellite: “Grande due volte il Lussemburgo”

Alzheimer, Italia al top in Ue per ricerca, ma dietro nell’assistenza. Nature: “Nel 2018 al via test su primo vaccino”

Commenti disabilitati su Alzheimer, Italia al top in Ue per ricerca, ma dietro nell’assistenza. Nature: “Nel 2018 al via test su primo vaccino”

“Il cervello delle persone diventate cieche può resettarsi e imparare di nuovo a vedere”

Commenti disabilitati su “Il cervello delle persone diventate cieche può resettarsi e imparare di nuovo a vedere”

David Attenborough, nuova specie di libellula fossilizzata dedicata al naturalista britannico

Commenti disabilitati su David Attenborough, nuova specie di libellula fossilizzata dedicata al naturalista britannico

Caffè, elisir di lunga vita: tre tazzine al giorno diminuiscono il rischio di morte

Commenti disabilitati su Caffè, elisir di lunga vita: tre tazzine al giorno diminuiscono il rischio di morte

Embrioni chimera, annullato lo stop ai finanziamenti pubblici in Usa. Un comitato deciderà il loro futuro

Commenti disabilitati su Embrioni chimera, annullato lo stop ai finanziamenti pubblici in Usa. Un comitato deciderà il loro futuro

Autismo, studio Usa su farmaco centenario: “Benefici temporanei su linguaggio e socialità”

Commenti disabilitati su Autismo, studio Usa su farmaco centenario: “Benefici temporanei su linguaggio e socialità”

“Farmaco per il diabete riduce sintomi ritardo mentale ereditario”

Commenti disabilitati su “Farmaco per il diabete riduce sintomi ritardo mentale ereditario”

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti