Un’esperienza unica ed emozionante, a nove metri sott’acqua

«Immergersi nei fondali – scrive Salvo Cocciro, persona non vedente, raccontando la sua “avventura” subacquea, attuata grazie a DDI Italy – è un’esperienza unica ed emozionante che dà voce a tutto il corpo; più scendevo e più mi emozionavo. Arrivati alla profondità di circa nove metri, ho potuto toccare i fondali. Toccare con mano la fauna e la flora marina, toccare una spugna, una stella marina e delle piante è stata una sensazione unica! Ho potuto così godere a trecentosessanta gradi ciò che il mio corpo mi trasmetteva, anche senza l’uso della vista»

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

Didattica a distanza e disabilità: l’ulteriore gap è servito!

Commenti disabilitati su Didattica a distanza e disabilità: l’ulteriore gap è servito!

Il ruolo del Comitato ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità

Commenti disabilitati su Il ruolo del Comitato ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità

Candidati (pochi) con disabilità

Commenti disabilitati su Candidati (pochi) con disabilità

Disabilità: un sondaggio internazionale sulle conseguenze del coronavirus

Commenti disabilitati su Disabilità: un sondaggio internazionale sulle conseguenze del coronavirus

Disabilità ed emergenza: provvedimenti indispensabili, per evitare la deriva

Commenti disabilitati su Disabilità ed emergenza: provvedimenti indispensabili, per evitare la deriva

Sentire il cinema al buio

Commenti disabilitati su Sentire il cinema al buio

Come fare per rendere meno ardua la vita di chi non vede o vede poco

Commenti disabilitati su Come fare per rendere meno ardua la vita di chi non vede o vede poco

E arriva anche una Regione ad adottare il Manifesto delle donne con disabilità

Commenti disabilitati su E arriva anche una Regione ad adottare il Manifesto delle donne con disabilità

Emarginati tra gli emarginati?

Commenti disabilitati su Emarginati tra gli emarginati?

Una corsa campestre per l’autismo

Commenti disabilitati su Una corsa campestre per l’autismo

Un progetto tutto rivolto alle donne con malattie neuromuscolari

Commenti disabilitati su Un progetto tutto rivolto alle donne con malattie neuromuscolari

Come rendere una scuola realmente per tutti

Commenti disabilitati su Come rendere una scuola realmente per tutti

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti