Una Tradizione formidabile

Negli anni che precedettero la pubblicazione del libro Alco­listi. Anonimi, non avevamo alcun nome…. Con una ristret­ta maggioranza, il verdetto fu di intitolare il libro La Via d’uscita… Uno dei nostri primi membri “Solitari” … trovò esattamente dodici libri già intitolati La Via d’uscita— Co­sì Alcolisti Anonimi ebbe la preferenza. Ecco come ci siamo procurati un nome per il nostro libro dì esperienze, un nome per il nostro movimento e, come cominciamo a capire ades­so, una Tradizione di grandissimo valore spirituale.

IL LINGUAGGIO DEL CUORE, pag. 15, 16

A partire dall’importantissima decisione di Bill ad Akron di fare una telefonata, invece che una visita al bar dell’al­bergo, quanto spesso nei momenti cruciali della nostra storia si è fatto sentire un Potere Superiore! L’importanza che il princìpio dell’anonimato avrebbe assunto era in quei primi anni appena percepita, se non addirittura igno­rata. Sembra esserci stato un elemento di casualità persi­no nella scelta del nome da dare alla nostra associazione. L’anonimato per Dio non è cosa inconsueta, e spesso ap­pare nelle vicende umane sotto forma di fortuna, caso o “coincidenze”. Se in un certo qual modo l’anonimato è di­ventato per caso la base di tutte le nostre Tradizioni, forse era Dio che stava agendo anonimamente in nostro favore.

Leggi Tutto

Fonte Riflessioni – Alcolisti Anonimi

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti