Una reazione a catena

Avendo imparato a vivere in modo così felice avremmo fatto vedere a tutti come fare. …Sì, noi di AA. sognavamo queste meraviglie. Ed era del tutto naturale, dal momento che la maggior parte degli alcolisti è formata da idealisti falliti…. Perché allora non condividere con tutti il nostro stile di vita?

DODICI PASSI E DODICI TRADIZIONI, pag. 224, 225

La grande scoperta della sobrietà mi ha fatto sentire il bi­sogno di annunciare “la buona novella” al resto del mon­do. Ritornavano le manie di grandezza del tempo delle mie bevute. Poi ho imparato che concentrarmi sul mio re­cupero personale era un impegno a tempo pieno. Man ma­ no che diventavo un cittadino sobrio di questo mondo, os­servavo una positiva reazione a catena che, senza nessuno sforzo deliberato da parte mia, aveva effetto anche su qualche “altra istituzione similare o organizzazione ester­na”, senza per questo distogliermi dal mio scopo prima­rio: restare sobrio e aiutare altri a raggiungere la sobrietà.

Leggi Tutto

Fonte Riflessioni – Alcolisti Anonimi

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti