Una disperata transcendentalità, su “Leggere Freud” di Sergio Benvenuto

Autore: 
Book author: 
Sergio Benvenuto

Publisher: 
ORTHOTES

Anno: 
2018

Price: 
€19.00

Copertina: 

“…il testo si tronca, e quiete continuano a marcire le risposte.[i]

Con queste parole di Enzensberger, nel 1984, Sergio Benvenuto chiude il suo La strategia freudiana.
È un fatto non insolito che un intervento di Benvenuto, più che terminare, si interrompa.

leggi tutto

Leggi Tutto

Fonte

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

portaleducatori

Related Posts

DIRITTO alla FENOTIPIZZAZIONE DIGITALE

Commenti disabilitati su DIRITTO alla FENOTIPIZZAZIONE DIGITALE

Antico e moderno

Commenti disabilitati su Antico e moderno

In ricordo di Fausto Rossano (1946-2012) Folia/Follia. Quelle carte da legare del “Bianchi” di Napoli.

Commenti disabilitati su In ricordo di Fausto Rossano (1946-2012) Folia/Follia. Quelle carte da legare del “Bianchi” di Napoli.

PAOLA CAROZZA: Le risorse delle persone e il lavoro della riabilitazione psicosociale : orientare i DSM

Commenti disabilitati su PAOLA CAROZZA: Le risorse delle persone e il lavoro della riabilitazione psicosociale : orientare i DSM

L’UMANO DESIDERIO…

Commenti disabilitati su L’UMANO DESIDERIO…

La morte e l’ignorante

Commenti disabilitati su La morte e l’ignorante

Quel politico era dunque Telemaco? Dalla teoria alla prassi.

Commenti disabilitati su Quel politico era dunque Telemaco? Dalla teoria alla prassi.

LA TRASMISSIONE PER VIA GENETICA DEL PTSD: LO STATO DELL’ARTE

Commenti disabilitati su LA TRASMISSIONE PER VIA GENETICA DEL PTSD: LO STATO DELL’ARTE

DEAD MAN WALKING: Renzi e il Renzismo

Commenti disabilitati su DEAD MAN WALKING: Renzi e il Renzismo

Quel che resta della voce materna: lo “oversound” di Frost

Commenti disabilitati su Quel che resta della voce materna: lo “oversound” di Frost

QUEL TEMPO CHE NON PASSA. Trauma e ripetizione

Commenti disabilitati su QUEL TEMPO CHE NON PASSA. Trauma e ripetizione

“Sfrimma” (apri): la ferita come presagio della poesia

Commenti disabilitati su “Sfrimma” (apri): la ferita come presagio della poesia

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti