Una cena sensoriale, per celebrare il 3 Dicembre

Nell’àmbito del percorso fatto di esperienze sensoriali proposte dall’UICI di Reggio Emilia, cui quest’anno si sono uniti anche i Comuni dell’Unione Val d’Enza, è in programma per domani, 1° dicembre, a Calerno (Reggio Emilia), una classica cena sensoriale, denominata “Il gusto del buio”, iniziativa voluta in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità del 3 Dicembre. I partecipanti potranno quindi ancora una volta vivere in prima persona una serata in un ambiente oscurato, all’insegna dell’ottima cucina e della solidarietà

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

Chi intende veramente salvare la Sanità Pubblica?

Commenti disabilitati su Chi intende veramente salvare la Sanità Pubblica?

Rallentano le donazioni degli italiani al Terzo Settore

Commenti disabilitati su Rallentano le donazioni degli italiani al Terzo Settore

Caro Manuel, il mondo necessita di te

Commenti disabilitati su Caro Manuel, il mondo necessita di te

La nuova longevità nella disabilità intellettiva

Commenti disabilitati su La nuova longevità nella disabilità intellettiva

Dare voce alla doppia discriminazione delle donne con disabilità

Commenti disabilitati su Dare voce alla doppia discriminazione delle donne con disabilità

Mille chilometri a pedali per battere il silenzio

Commenti disabilitati su Mille chilometri a pedali per battere il silenzio

La discriminazione delle persone con disabilità, questa sconosciuta!

Commenti disabilitati su La discriminazione delle persone con disabilità, questa sconosciuta!

Il nuovo sito del Museo Tattile Omero: al centro l’accessibilità per tutti

Commenti disabilitati su Il nuovo sito del Museo Tattile Omero: al centro l’accessibilità per tutti

Come si può arrivare a questo?

Commenti disabilitati su Come si può arrivare a questo?

Malattie Rare: l’Italia traduca in atti concreti quanto fissato dall’ONU

Commenti disabilitati su Malattie Rare: l’Italia traduca in atti concreti quanto fissato dall’ONU

Chi ha una Malattia Rara non è una sigla, ma una persona con i suoi diritti

Commenti disabilitati su Chi ha una Malattia Rara non è una sigla, ma una persona con i suoi diritti

E adesso? Adesso ci arrabbiamo!

Commenti disabilitati su E adesso? Adesso ci arrabbiamo!

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti