Una banca di difficile accesso

«Perché una banca tanto importante – scrive Alberto Coppini – trascura grossolanamente delle normative esistenti da decenni? Ma soprattutto, perché una persona “normodotata” può accedervi percorrendo tre metri, mentre chi ha problemi motori ne deve fare cento e superare una ripida salita?»: domande per le quali attendiamo risposte assieme al nostro Lettore, il quale sottolinea anche come «chi cammina a stento non si avventurerà mai su quella rampa non a norma, per percorrere poi con bastone o stampella un lungo tratto e arrivare al portone d’ingresso dell’istituto o al Bancomat a lato»

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

Collaborare con il Comitato CEDAW, per i diritti delle donne con disabilità

Commenti disabilitati su Collaborare con il Comitato CEDAW, per i diritti delle donne con disabilità

Costretti a scendere in piazza, per poter usare i migliori dispositivi medici

Commenti disabilitati su Costretti a scendere in piazza, per poter usare i migliori dispositivi medici

Servono provvedimenti adeguati, nell’interesse dei cittadini tutti

Commenti disabilitati su Servono provvedimenti adeguati, nell’interesse dei cittadini tutti

Ragazzi in gamba, verso l’autonomia

Commenti disabilitati su Ragazzi in gamba, verso l’autonomia

È necessaria un’alleanza tra donne (e tra Comitati ONU)

Commenti disabilitati su È necessaria un’alleanza tra donne (e tra Comitati ONU)

La Biobanca Nazionale sulla SLA consentirà un’accelerazione verso la terapia

Commenti disabilitati su La Biobanca Nazionale sulla SLA consentirà un’accelerazione verso la terapia

Ogni episodio di violenza verbale è un passo indietro per l’inclusione

Commenti disabilitati su Ogni episodio di violenza verbale è un passo indietro per l’inclusione

Verso la costruzione di un’Agenda della Disabilità

Commenti disabilitati su Verso la costruzione di un’Agenda della Disabilità

La nota giusta contro la sclerosi tuberosa

Commenti disabilitati su La nota giusta contro la sclerosi tuberosa

C’è ancora tanta discriminazione, ma ci sono anche buone risposte

Commenti disabilitati su C’è ancora tanta discriminazione, ma ci sono anche buone risposte

In casa delle persone non autosufficienti

Commenti disabilitati su In casa delle persone non autosufficienti

Quando l’arte diventa inclusiva

Commenti disabilitati su Quando l’arte diventa inclusiva

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti