Un succo di mele che fa bene a chi lo beve, ma anche a chi lo produce

«Un buonissimo succo di mele, pronto ad essere impacchettato e messo sotto l’albero di Natale. È un regalo che fa bene a chi lo beve, ma anche a chi lo produce»: viene presentata così l’iniziativa che ha visto i giovani con disturbo dello spettro autistico dell’AGSAT (Associazione Genitori Soggetti Autistici del Trentino) partecipare attivamente alla produzione di 4.000 litri di succo di mele, le cui vendite serviranno a sostenere e sviluppare i progetti in loro favore

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti