Un “ponte” tra i malati di SLA, le loro famiglie e le istituzioni

Il Centro Clinico NEMO di Roma (NeuroMuscular Omnicentre) e l’AISLA Lazio (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica), unite nell’assistenza e nella cura delle persone con la SLA, hanno pensato, studiato e sviluppato un gruppo di sostegno psicoeducativo gratuito online, iniziativa che prenderà il via nel prossimo mese di febbraio, dedicata ai pazienti interessati da questa patologia e ai loro familiari, con l’obiettivo di aiutarli ad uscire dall’isolamento, per sentirsi parte della comunità

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti