Un Ministero “speciale” per persone “speciali”?

«Non mi identifico nella mia disabilità – scrive Nadia Luppi – e nemmeno nelle misure “speciali” di cui posso o devo avvalermi come persona con disabilità. A un Ministero delle Disabilità ad hoc avrei preferito che per ogni Ministero ci fosse un disability manager che si prendesse cura dell’accessibilità di servizi e luoghi, ricordando ad ogni livello della struttura governativa che le informazioni devono essere accessibili e che quando progettiamo case, scuole, interni o servizi, dobbiamo tenere presente chi si muove, vede, sente, comprende o interagisce in modo diverso dallo standard»

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

Diario di un bambino con ADHD e dei suoi stremati compagni di viaggio

Commenti disabilitati su Diario di un bambino con ADHD e dei suoi stremati compagni di viaggio

Colori senza limiti

Commenti disabilitati su Colori senza limiti

Abruzzo: i vaccini alle persone con disabilità e ai loro caregiver

Commenti disabilitati su Abruzzo: i vaccini alle persone con disabilità e ai loro caregiver

Il Ministero salvi i Centri Territoriali di Supporto

Commenti disabilitati su Il Ministero salvi i Centri Territoriali di Supporto

Ma le cure amorevoli sono proprio le migliori?

Commenti disabilitati su Ma le cure amorevoli sono proprio le migliori?

È nato il più completo centro di sci adattato della dorsale appenninica

Commenti disabilitati su È nato il più completo centro di sci adattato della dorsale appenninica

Non chiediamo parole, ma fatti, per una ripresa che sia veramente per tutti

Commenti disabilitati su Non chiediamo parole, ma fatti, per una ripresa che sia veramente per tutti

Maria Lavezzi coordinatrice nazionale del Gruppo Italiano Psicologi SLA

Commenti disabilitati su Maria Lavezzi coordinatrice nazionale del Gruppo Italiano Psicologi SLA

Autodeterminazione: la prima invenzione per rendersi felici

Commenti disabilitati su Autodeterminazione: la prima invenzione per rendersi felici

Quell’Olocausto “rimosso” delle persone con disabilità

Commenti disabilitati su Quell’Olocausto “rimosso” delle persone con disabilità

È tempo di sostituire i “luoghi dell’esclusione” con i “luoghi della vita”

Commenti disabilitati su È tempo di sostituire i “luoghi dell’esclusione” con i “luoghi della vita”

Affrontare i diversi aspetti della vita con la stomia

Commenti disabilitati su Affrontare i diversi aspetti della vita con la stomia

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti