Turi (Uil), la scuola italiana è quella statale

E’ questo il punto di partenza dell’intervento del leader Uil scuola, Pino Turi, durante la tavola rotonda organizzata questa mattina a Milano dalla Uil Scuola Lombardia.

Tra gli ospiti, insieme a Valeria Fedeli, Valentina Aprea, Camilla Sgambato, Francesco Schianchi, Paolo Ramazzotti, anche Suor Monia Alfieri.

“La tesi di suor Monia Alfieri non è particolarmente innovativa, nè originale e tantomeno moderna – ha detto Turi – cambia solo il nome e la rende più scientifica: costo standard di sostenibilità. Calamandrei le definì sussidio alla famiglia, più di recente Berlusconi e Valentina Aprea l’hanno chiamato buono scuola. Si tratta di finanziamento pubblico alle scuole private. La Costituzione dice chiaramente ‘senza oneri per lo Stato’ – ribadisce Turi – mentre il sussidio dato dalla Regione Lombardia è di 24 milioni alle famiglie, 9 milioni alle scuole dell’infanzia direttamente e 4,5 milioni per la disabilità.

L’altra questione sollevata nel dibattito viene dall’analisi dei dati Ocse, che ribadiscono la necessità di puntare sulla scuola per promuovere una crescita equa del Paese, ma che vengono chiamati a dimostrare le diverse possibilità di accedere all’educazione. Proprio oggi si sono riuniti a Bruxelles i responsabili delle Finanze e dell’istruzione del consiglio europeo. Il monito che viene dal CSEE è di fare attenzione alle spinte verso la privatizzazione dell’istruzione.

La concorrenza tra scuole, che secondo l’idea liberista produce qualità, nell’istruzione e nella scuola è deleteria, divide e non unisce, omologa alle mode e non è innovativa. Si rischia di perdere l’immenso patrimonio che la scuola della Repubblica lascia in dote a questo paese. Il riferimento diretto è il modello della sanità che si vorrebbe applicare alla scuola.
Rischiamo un danno irreversibile. Peggiore di quello che già sta attraversando la sanità con ospedali senza personale e cliniche private a cui vengono indirizzati i fondi regionali.
Lo Stato, nella nostra costituzione, non si è limitato a tenere per sé il diritto di dettare le norme generali per l’istruzione, ma ha voluto che fossero anche gestite direttamente, disponendo che lo stato istituisce sue scuole in ogni ordine e grado di scuola. Non uno Stato regolatore, quindi, ma uno Stato gestore diretto. Non si tratta di scuola di Stato dovendo dare conto della sua azione al Parlamento e non al Governo.
E’ la scuola di tutti e per tutti, che deve garantire la libertà di insegnamento”.

L’articolo Turi (Uil), la scuola italiana è quella statale sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Conflitti con i Dirigenti Scolastici: i docenti potranno presentare reclamo gratuito per impugnare provvedimenti. DDL Granato Al Senato

Commenti disabilitati su Conflitti con i Dirigenti Scolastici: i docenti potranno presentare reclamo gratuito per impugnare provvedimenti. DDL Granato Al Senato

TFA sostegno e congelamento posizione idonei. Avviso

Commenti disabilitati su TFA sostegno e congelamento posizione idonei. Avviso

Didattica a distanza: facciamola valere giuridicamente e poniamo fine all’incertezza. Lettera

Commenti disabilitati su Didattica a distanza: facciamola valere giuridicamente e poniamo fine all’incertezza. Lettera

Assenze malattia, accompagna figlio a visita medica ed è assente a controllo domiciliare: condannato

Commenti disabilitati su Assenze malattia, accompagna figlio a visita medica ed è assente a controllo domiciliare: condannato

Coronavirus, la scuola è in prova in questo periodo. Lettera

Commenti disabilitati su Coronavirus, la scuola è in prova in questo periodo. Lettera

Test Scienze della Formazione Primaria 2020: preparati con i nuovi manuali EdiTEST

Commenti disabilitati su Test Scienze della Formazione Primaria 2020: preparati con i nuovi manuali EdiTEST

Maturità, Casa-Melicchio (M5S): quadro ormai completo, a breve ordinanza

Commenti disabilitati su Maturità, Casa-Melicchio (M5S): quadro ormai completo, a breve ordinanza

La didattica ai tempi del Coronavirus: l’insegnante non dimentichi di essere l’accompagnatore dei saperi. Lettera

Commenti disabilitati su La didattica ai tempi del Coronavirus: l’insegnante non dimentichi di essere l’accompagnatore dei saperi. Lettera

TFA sostegno, elenchi ammessi a prova scritta. Palermo, Cagliari, Basilicata hanno pubblicato

Commenti disabilitati su TFA sostegno, elenchi ammessi a prova scritta. Palermo, Cagliari, Basilicata hanno pubblicato

Concorsi scuola: si sceglie solo la regione. Provincia sarà assegnata per il ruolo, blocco cinque anni

Commenti disabilitati su Concorsi scuola: si sceglie solo la regione. Provincia sarà assegnata per il ruolo, blocco cinque anni

Ugl: scuola in presenza senza classi pollaio e istruzione per tutti

Commenti disabilitati su Ugl: scuola in presenza senza classi pollaio e istruzione per tutti

Supplenze: lasciare un incarico da GI al 30/6 per accettarne un altro da GI al 31/8. Si può?

Commenti disabilitati su Supplenze: lasciare un incarico da GI al 30/6 per accettarne un altro da GI al 31/8. Si può?

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti