Troppo poco si è parlato della tragica storia di Adan, ragazzo con la distrofia

Arrivato in Italia una settimana prima dal Kurdistan iracheno, il tredicenne Adan Hussein, affetto dalla forma più grave di distrofia muscolare, aveva dovuto trascorrere diverse notti in strada, perché gli era stata rifiutata l’accoglienza, nonostante la grave malattia e nonostante la famiglia avesse fatto domanda di protezione internazionale. Qualche giorno dopo, la sua tragica vicenda si era conclusa nel peggior modo possibile, con la sua morte all’Ospedale di Bolzano. Oggi sembrerebbe accertato, nei suoi confronti, un errore diagnostico da parte di alcuni medici che lo presero in carico

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

Il male subdolo della nostra società

Commenti disabilitati su Il male subdolo della nostra società

Tamburi lontani per le persone con disabilità e le loro famiglie

Commenti disabilitati su Tamburi lontani per le persone con disabilità e le loro famiglie

La complessità del “Dopo di Noi” e la logica dei diritti

Commenti disabilitati su La complessità del “Dopo di Noi” e la logica dei diritti

“La differenza invisibile”, che svela le difficoltà delle donne Asperger

Commenti disabilitati su “La differenza invisibile”, che svela le difficoltà delle donne Asperger

La risposta ospedaliera (e fuori dall’ospedale) alle persone con disabilità

Commenti disabilitati su La risposta ospedaliera (e fuori dall’ospedale) alle persone con disabilità

Il Molise presenta una segnaletica accessibile, interreligiosa e interculturale

Commenti disabilitati su Il Molise presenta una segnaletica accessibile, interreligiosa e interculturale

Ma il “tutto e subito” è funzionale all’inclusione?

Commenti disabilitati su Ma il “tutto e subito” è funzionale all’inclusione?

“Campania tra le mani”: la rete si è allargata

Commenti disabilitati su “Campania tra le mani”: la rete si è allargata

Musicoterapia relazionale, disturbi dell’apprendimento e ADHD

Commenti disabilitati su Musicoterapia relazionale, disturbi dell’apprendimento e ADHD

Insieme possiamo trovare risorse importante contro l’autismo

Commenti disabilitati su Insieme possiamo trovare risorse importante contro l’autismo

Nuovi modelli di PEI: conquista epocale o ritorno al passato?

Commenti disabilitati su Nuovi modelli di PEI: conquista epocale o ritorno al passato?

Disabilità e “diversità”: le parole giuste per andare oltre i luoghi comuni

Commenti disabilitati su Disabilità e “diversità”: le parole giuste per andare oltre i luoghi comuni

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti