Troppi docenti e ATA precari in Italia, la Commissione europea indaga

La Commissione europea ha già ricevuto denunce simili e che sta valutando la conformità della legislazione italiana sulla situazione dei dipendenti pubblici, in particolare nel settore dell’istruzione, alla clausola 5 dell’accordo quadro sul lavoro a tempo determinato.

I dipendenti interessati sono:

  •  personale impiegato nel settore dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica (AFAM), che comprende conservatori di musica, accademie delle belle arti e accademie di danza;
  •  personale impiegato nelle fondazioni lirico-sinfoniche italiane;
  •  personale docente, educativo, amministrativo, tecnico ed ausiliario (ATA) presso le istituzioni scolastiche ed educative statali;
  • personale impiegato presso gli istituti di ricerca pubblici.

La clausola 5, punto 1, dell’accordo quadro CES, UNICE e CEEP sul lavoro a tempo determinato, allegato alla direttiva 1999/70/CE (“l’accordo quadro”)1, dispone che, per prevenire gli abusi derivanti dall’utilizzo di una successione di contratti o rapporti di lavoro a tempo determinato, gli Stati membri introducano, in assenza di norme equivalenti, una o più
misure relative a:
a) ragioni obiettive per la giustificazione del rinnovo dei suddetti contratti o rapporti;
b) la durata massima totale dei contratti o rapporti di lavoro a tempo determinato successivi;
c) il numero dei rinnovi dei suddetti contratti o rapporti.

Occorre verificare che il rinnovo di contratti o rapporti di lavoro a tempo determinato successivi miri a soddisfare esigenze provvisorie e che una disposizione nazionale non sia utilizzata per soddisfare esigenze permanenti e durevoli del datore di lavoro in materia di personale.

La Commissione sta valutando la conformità della normativa italiana che disciplina la situazione dei dipendenti pubblici alla clausola 5 dell’accordo quadro sul lavoro a tempo determinato. Prima di concludere la valutazione, la Commissione attenderà la sentenza della
CGUE nella causa Rossato, C-494/17, che sarà pertinente alla valutazione.

Grazie alla recente sentenza della causa Santoro, C-494/16, che ha chiarito le questioni riguardanti l’adeguatezza del diritto al risarcimento, per i dipendenti pubblici italiani assunti mediante il ricorso abusivo
a una successione di contratti a tempo determinato sarà più semplice in futuro ottenere un risarcimento per la perdita di opportunità subita a causa di tale successione di contratti a tempo determinato.

Mediante il sito https://ec.europa.eu/info/about-european-commission/contact/problems-and-complaints/how-make-complaint-eu-level/joining-similar-complaints/decisions-multiple-complaints_it
la Commissione terrà informati i denuncianti dei risultati dell’indagine e
dell’eventuale seguito che la Commissione può decidere di dare alla medesima.

Leggi la risposta completa

L’articolo Troppi docenti e ATA precari in Italia, la Commissione europea indaga sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Didattica a distanza, un periodo di proficue sperimentazioni. Lettera

Commenti disabilitati su Didattica a distanza, un periodo di proficue sperimentazioni. Lettera

Toccafondi (IV) risponde a Snadir: concorso docenti di religione deve essere selettivo

Commenti disabilitati su Toccafondi (IV) risponde a Snadir: concorso docenti di religione deve essere selettivo

Ascani: didattica in presenza insostituibile, apertura prima possibile

Commenti disabilitati su Ascani: didattica in presenza insostituibile, apertura prima possibile

Convitti INPS: bandi e modalità di partecipazione

Commenti disabilitati su Convitti INPS: bandi e modalità di partecipazione

Autonomia: regioni vogliono assumere i docenti, pagarli di più ma decidere orario. E’ scontro

Commenti disabilitati su Autonomia: regioni vogliono assumere i docenti, pagarli di più ma decidere orario. E’ scontro

Didattica a distanza, Lovito (E-Campus): non si può improvvisare. Per docenti grande opportunità, diventeranno ancora più bravi

Commenti disabilitati su Didattica a distanza, Lovito (E-Campus): non si può improvvisare. Per docenti grande opportunità, diventeranno ancora più bravi

Esami licenza media, se non si torna in classe ci sarà solo orale. Ipotesi al vaglio

Commenti disabilitati su Esami licenza media, se non si torna in classe ci sarà solo orale. Ipotesi al vaglio

Mancano insegnanti di sostegno, soluzione cattedra mista pagata di più?

Commenti disabilitati su Mancano insegnanti di sostegno, soluzione cattedra mista pagata di più?

Coronavirus, Salvini: prolungare anno scolastico oltre primi giorni di giugno con progetti locali

Commenti disabilitati su Coronavirus, Salvini: prolungare anno scolastico oltre primi giorni di giugno con progetti locali

Concorso infanzia e primaria: graduatoria con docenti vincitori e 10% di idonei

Commenti disabilitati su Concorso infanzia e primaria: graduatoria con docenti vincitori e 10% di idonei

Calendario scolastico 2019/20, nel Lazio le lezioni cominciano il 16 settembre

Commenti disabilitati su Calendario scolastico 2019/20, nel Lazio le lezioni cominciano il 16 settembre

Stop viaggi istruzione, assessore Sicilia: si chiede massima collaborazione a dirigenti scolastici

Commenti disabilitati su Stop viaggi istruzione, assessore Sicilia: si chiede massima collaborazione a dirigenti scolastici

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti