Trasferimento nell’unica scuola presente nel comune: quando scatta il vincolo triennale

Un lettore ci scrive:

Sono un docente di ruolo nella scuola secondaria di secondo grado, ed ho un quesito particolare da proporvi, poiché non sono riuscito a trovare la risposta/soluzione da nessuna parte.  Premettendo che so  benissimo che nel caso in cui un docente venisse soddisfatto su scuola in fase di trasferimento interprovinciale indicando nella domanda il codice puntuale, si troverebbe nel vincolo triennale per la mobilità dall’anno successivo, mentre, se è stato soddisfatto su preferenza in un distretto, comune o provincia, non si è nel vincolo triennale.  

Cosa succede al docente che ha indicato nella domanda di trasferimento il codice puntuale della scuola poiché sapeva che era l’unica scuola disponibili in quel comune dove poteva insegnare la propria materia senza indicare la preferenza su comune? si trova comunque nel vincolo triennale, oppure avendo indicato l’unica scuola presente in quel comune (d’altronde non di residenza), non si trova nel vincolo triennale e quindi potrà partecipare alla mobilità del prossimo anno?

Come, ormai, ampiamente chiarito, con la mobilità 2019-20 si applica il vincolo di permanenza triennale nella scuola assegnata nel movimento volontario ai docenti che si trovano nelle condizioni indicate nell’art.2 comma 2 del CCNI

Quali docenti sono interessati dal vincolo

I docenti sottoposti al vincolo triennale in seguito alla mobilità sono coloro che si trovano in una delle seguenti condizioni:

  •  hanno ottenuto il movimento volontario in una scuola richiesta con preferenza analitica
  •  hanno ottenuto il movimento volontario in una scuola richiesta con preferenza sintetica nel comune di titolarità

Quali docenti non sono interessati dal vincolo

Non saranno interessati dal vincolo triennale le seguenti categorie di docenti:

  • coloro che hanno presentato domanda di mobilità senza ottenere il movimento richiesto
  • coloro che hanno ottenuto il movimento volontario in una scuola richiesta con preferenza sintetica su provincia
  • coloro che hanno ottenuto il movimento volontario in una scuola richiesta con preferenza sintetica su un comune diverso da quello di titolarità
  • i docenti soprannumerari trasferiti d’ufficio
  • i docenti trasferiti a domanda condizionata , che si trovano nell’ottennio e che hanno presentato ogni anno domanda per il rientro con precedenza nella scuola di ex-titolarità, anche se sono stati soddisfatti in una delle preferenze espresse
  • i docenti beneficiari delle precedenze indicate nell’art. 13 del CCNI sulla mobilità, nel caso in cui abbiano ottenuto la titolarità in una scuola fuori dal comune o distretto sub comunale dove si applica la precedenza

Quali movimenti determinano il vincolo triennale

Il vincolo triennale si applica in seguito alla mobilità volontaria sia territoriale che professionale.

Saranno  sottoposti al vincolo triennale, quindi, i docenti che hanno ottenuto uno dei seguenti movimenti in una scuola richiesta:

  •  trasferimento provinciale
  •  trasferimento interprovinciale
  •  trasferimento da sostegno a posto comune e viceversa , sia provinciale che interprovinciale
  •  passaggio di cattedra provinciale
  •  passaggio di cattedra interprovinciale
  •  passaggio di ruolo provinciale
  •  passaggio di ruolo interprovinciale

Conclusioni

Il docente trasferito nell’unica scuola presente nel comune sarà, quindi, sottoposto al vincolo triennale soltanto se avrà chiesto la scuola mediante preferenza analitica.

Se, invece, la preferenza espressa è di tipo sintetico sul comune, anche se in esso risulta ubicata quell’unica scuola, il docente non avrà il vincolo triennale e, se interessato, potrà partecipare alla mobilità l’anno successivo

L’articolo Trasferimento nell’unica scuola presente nel comune: quando scatta il vincolo triennale sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Uil: “no” ai nostalgici della 107 e “no” ad una scuola basate su regole di mercato

Commenti disabilitati su Uil: “no” ai nostalgici della 107 e “no” ad una scuola basate su regole di mercato

PAS e concorso straordinario, cosa farà adesso la politica? Lettera

Commenti disabilitati su PAS e concorso straordinario, cosa farà adesso la politica? Lettera

Inizio a.s. 2019/20: pochi ruoli, 170mila supplenze, ed. civica e decreto inclusione, linee guida alternanza scuola lavoro. Le novità

Commenti disabilitati su Inizio a.s. 2019/20: pochi ruoli, 170mila supplenze, ed. civica e decreto inclusione, linee guida alternanza scuola lavoro. Le novità

Immissioni in ruolo 2017/18: suddivisione per provincia e classe di concorso. Scarica il PDF

Commenti disabilitati su Immissioni in ruolo 2017/18: suddivisione per provincia e classe di concorso. Scarica il PDF

Concorso musicale internazionale “Città di Tarquinia”: iscrizioni dal 18 marzo

Commenti disabilitati su Concorso musicale internazionale “Città di Tarquinia”: iscrizioni dal 18 marzo

Concorso lavoratori appalti pulizie, USB: dare la possibilità di scegliere tutte le province

Commenti disabilitati su Concorso lavoratori appalti pulizie, USB: dare la possibilità di scegliere tutte le province

Organi collegiali in videoconferenza, possono essere registrati? Cosa dice la giurisprudenza

Commenti disabilitati su Organi collegiali in videoconferenza, possono essere registrati? Cosa dice la giurisprudenza

Conoscenza lingua inglese, Italia all’ultimo posto in Europa

Commenti disabilitati su Conoscenza lingua inglese, Italia all’ultimo posto in Europa

Titoli falsi per graduatorie III fascia ATA. MIUR: inaccettabile, indaga la Procura

Commenti disabilitati su Titoli falsi per graduatorie III fascia ATA. MIUR: inaccettabile, indaga la Procura

Sgominato in Campania sistema per ottenere false invalidità

Commenti disabilitati su Sgominato in Campania sistema per ottenere false invalidità

AND: si riprenda il dialogo con la scuola

Commenti disabilitati su AND: si riprenda il dialogo con la scuola

Concorso Dirigenti Scolastici, Tar Lazio: Cineca e Ministero devono consentire codice sorgente relativo alla prova scritta

Commenti disabilitati su Concorso Dirigenti Scolastici, Tar Lazio: Cineca e Ministero devono consentire codice sorgente relativo alla prova scritta

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti