Trasferimenti, sempre tante precedenze ad Agrigento. Lettera

Infatti, dopo attenta analisi di lettura dei bollettini salta all’occhio che il trasferimento è possibile solo se in possesso di precedenze. Lungi dal criticare la veridicità delle suddette mi preme, comunque, stimolare una riflessione attenta e compiuta sui tanti docenti pendolari con età compresa tra i 50 e gli oltre 60 anni, come me, costretti ancora a viaggi di centinaia di chilometri al giorno.

A questa particolare categoria si aggiunge, e non va dimenticata, quella dei docenti più giovani anche loro affetti da stress, ormai, patologico. Quest’ultimi hanno, infatti, figli piccoli che esigono premure ed attenzioni che, spesso, sono impossibilitati a dare, delegando nonni, zii, parenti..

Questi docenti, che ogni mattino ci alziamo alle quattro per prendere un treno o un pullman o, ancora peggio, a prendere un pullmino gestito da privati con costi che superano i 400 euro per raggiungere da Agrigento le provincie di Catania, Palermo, Ragusa, siamo centinaia.

Siamo, persone alle quali non verranno mai riconosciuti giuridicamente i malesseri e le patologie correlati all’età o allo stress; non verrà, cioè, loro riconosciuto mai lo status di persona “malata” con precedenza al trasferimento.

Noi persone “sane” non avremo mai nessuna precedenza; ormai non contano più neanche i titoli e i servizi. Se in questo paese si garantiscono i Diritti a tutti, perché non riconoscere le precedenze al 50%?  Ai meno fortunati, se lo sono veramente, si può sempre garantire l’assegnazione provvisoria di una sede.

Soltanto così, si restituirebbe la speranza a chi viaggia da decenni e rende un servizio fondamentale alla comunità intesa in senso ampio.

Non solo, questo è l’unico modo per garantire a tutti pari possibilità e opportunità nel lavoro. Noi pendolari viviamo, infatti, il nostro lavoro a metà. Soffocati come siamo dall’ansia dell’orario dei mezzi di trasporto che, spesso, non ci sono, rarissimamente prendiamo parte ad un corso di formazione o accettiamo incarichi di vario genere. I Collegi Docente, l’Interclasse, per noi sono delle vere e proprie tragedie perché rischiamo di restare nei luoghi di lavoro, dato che la nostra regione è mal collegata da sempre.

Purtroppo è Paradossale, ma secondo quanto si è applicato giuridicamente fino ad oggi, non avere patologie certificate equivale, a vivere uno svantaggio, che nega la possibilità di giocarsela sul campo. Se Democrazia significa, valore, allora tutti dobbiamo averlo.

L’articolo Trasferimenti, sempre tante precedenze ad Agrigento. Lettera sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

“Il Coronavirus non esiste più”, a dirlo il primario del San Raffaele

Commenti disabilitati su “Il Coronavirus non esiste più”, a dirlo il primario del San Raffaele

La vergogna dell’accorpamento delle classi. Lettera

Commenti disabilitati su La vergogna dell’accorpamento delle classi. Lettera

Concorso Dirigente Scolastico, ricorri con Anief e preparati con Eurosofia

Commenti disabilitati su Concorso Dirigente Scolastico, ricorri con Anief e preparati con Eurosofia

PON: progetti contrasto povertà educativa. Candidature entro oggi 21 ottobre

Commenti disabilitati su PON: progetti contrasto povertà educativa. Candidature entro oggi 21 ottobre

[email protected], il 15 febbraio olimpiade nazionale del Videogioco nella Didattica

Commenti disabilitati su [email protected], il 15 febbraio olimpiade nazionale del Videogioco nella Didattica

Coronavirus, Gilda Ragusa: quando Dirigente Scolastico può inviare messaggi tramite chat ai docenti

Commenti disabilitati su Coronavirus, Gilda Ragusa: quando Dirigente Scolastico può inviare messaggi tramite chat ai docenti

Immissioni in ruolo, ecco posti liberi per grado di istruzione dopo la mobilità

Commenti disabilitati su Immissioni in ruolo, ecco posti liberi per grado di istruzione dopo la mobilità

Uso cellulari, Garante Privacy: possibile, ma le scuole possono regolamentare. E’ possibile sequestrarli?

Commenti disabilitati su Uso cellulari, Garante Privacy: possibile, ma le scuole possono regolamentare. E’ possibile sequestrarli?

Coronavirus, riapertura scuole infanzia e nidi: come mantenere distanze?

Commenti disabilitati su Coronavirus, riapertura scuole infanzia e nidi: come mantenere distanze?

Mobilità, Docenti Immobilizzati: tutte le cattedre prima ai trasferimenti e poi ai ruoli

Commenti disabilitati su Mobilità, Docenti Immobilizzati: tutte le cattedre prima ai trasferimenti e poi ai ruoli

Riscatto laurea: è possibile per gli anni fuori corso se quelli in corso sono coperti da contribuzione?

Commenti disabilitati su Riscatto laurea: è possibile per gli anni fuori corso se quelli in corso sono coperti da contribuzione?

Concorso straordinario infanzia e primaria, vent’anni di supplenze ma il ruolo può essere lontano

Commenti disabilitati su Concorso straordinario infanzia e primaria, vent’anni di supplenze ma il ruolo può essere lontano

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti