Titolo studio DSGAFF risolto con concorso in svolgimento. Caro Mattarella, firmi decreto scuola. Lettera

Lettera

sia perché l’ennesima porta ci viene chiusa a pochi passi dal traguardo ambito da anni, sia perché chiusa da chi davvero non ce lo si aspettava…

Poche ma sostanziali considerazioni: non si capisce il permanere del dubbio sul titolo d’accesso quando tale questione era già stata affrontata e superata dall’attuale concorso ordinario per DSGA ora in svolgimento, che è un chiaro precedente sulla fattibilità della cosa; la surroga al titolo di accesso dei tre anni di servizio negli ultimi otto nel profilo di destinazione non è stata una norma ideata “ad acta” per noi, ma una precisa Direttiva Europea recepita anche in Italia; tale surroga è anche presente e vigente per il reclutamento nel Pubblico Impiego nel DLgs 25 maggio 2017, n. 75, il cd. “Decreto Madia”.

E dal 2000 in poi tanti sono i DSGA entrati direttamente in ruolo in virtù di un’idoneità ottenuta in un concorso svolto nei primi anni ’90 per un profilo inferiore e neppure più esistente (Responsabile amministrativo) tanto che fu cancellata la graduatoria che li riguardava dove il titolo d’accesso NON era la laurea… dov’è finita qui la spasmodica necessità del possesso del titolo? Vale forse solo quando fa comodo?

Alla luce di quanto esposto appare evidente come tale perplessità sulla legittimità nel partecipare a tale concorso sia stato visto più come una forma di accanimento nei nostri confronti, (forse siamo figli di un Dio minore?) che una reale e insormontabile difficoltà normativa.

Non solo: essendo un concorso riservato, appare logico come esso debba essere destinato a una platea che corrisponda a determinati requisiti, come giustamente indicato nel decreto originario, e non a una condizione restrittiva persino ai requisiti richiesti dal concorso ordinario, aperto a tutti…

Il riservarlo ai soli possessori del titolo di studio non ha ragion d’essere, essendo essi nel pieno diritto a partecipare a qualsivoglia concorso ordinario nel futuro; si ricordi che tale categoria fu già abbondantemente agevolata e quasi totalmente assorbita nella mobilità interna del 2010, strutturata a loro misura, tanto da risultarne il 90% dei vincitori; oltre tutto, a fronte del contingente di circa tre, massimo quattrocento facenti funzioni DSGA col requisito dei tre anni di servizio negli ultimi otto sul territorio nazionale, i rimanenti f.f. DSGA laureati ammonteranno a poche decine…

Ha logicità una siffatta procedura a livello nazionale? Disturba
molto poi fare passare tale riservato come una sanatoria… una sanatoria viene istituita per permettere a trasgressori di rientrare nella legalità: in tale situazione appare realmente offensivo farci passare per dei “trasgressori”…

Per concludere, in politica si usano tanto le belle espressioni del tipo “meritocrazia” e “servitori dello Stato”: come non riconoscerci degni di meritocrazia, dopo aver svolto per tanti anni, alcuni per quasi due decenni, in condizioni sempre più complicate, ma in modo esemplare e continuo il nostro complicato compito??? E come non considerarci servitori dello Stato quando, sempre per tanti anni, abbiamo rimediato alla enorme carenza dei DSGA (oggi sono tremila i posti vacanti e disponibili), permettendo l’altrimenti impossibile andamento dell’amministrazione scolastica, con continui cambiamenti di sede senza continuità amministrativa collocati laddove ce ne fosse necessità, senza alcun riconoscimento giuridico e persino sottoposti a decurtazioni stipendiali? Quale migliore occasione se non questa, per rendere le espressioni “meritocrazia” e i “servitori dello Stato” non semplici spot, ma una giusta verità?

Per tali motivi, Signor Presidente, La invitiamo a rivedere le Sue perplessità su questa nostra situazione e a sciogliere qualunque dubbio di legittimità sulla nostra partecipazione al riservato, da noi atteso da anni, e concederci il giusto riconoscimento per il nostro impegno prestato egregiamente per tutti questi anni.

Distinti saluti.
Un DSGA f.f.

L’articolo Titolo studio DSGAFF risolto con concorso in svolgimento. Caro Mattarella, firmi decreto scuola. Lettera sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Vincolo di permanenza nella scuola di titolarità: per un triennio non si può partecipare alla mobilità sia territoriale che professionale

Commenti disabilitati su Vincolo di permanenza nella scuola di titolarità: per un triennio non si può partecipare alla mobilità sia territoriale che professionale

Concorso Dirigenti Scolastici, Preside con legge 104 torna nella propria regione. Prima sentenza di merito contro il Miur

Commenti disabilitati su Concorso Dirigenti Scolastici, Preside con legge 104 torna nella propria regione. Prima sentenza di merito contro il Miur

Valutazione studenti anno scolastico 2019/20: ecco l’ordinanza [ANTEPRIMA]

Commenti disabilitati su Valutazione studenti anno scolastico 2019/20: ecco l’ordinanza [ANTEPRIMA]

Tavolo confronto dirigenti scolastici, Snals intende proseguire mobilitazione

Commenti disabilitati su Tavolo confronto dirigenti scolastici, Snals intende proseguire mobilitazione

Maturità 2019, Bussetti “è piaciuta, sono soddisfatto”

Commenti disabilitati su Maturità 2019, Bussetti “è piaciuta, sono soddisfatto”

Bossio (PD): diciottenni voteranno al Senato ma età per essere eletti non si abbassa

Commenti disabilitati su Bossio (PD): diciottenni voteranno al Senato ma età per essere eletti non si abbassa

Fioramonti: 3 miliardi per Università e Scuola, altrimenti dimissioni

Commenti disabilitati su Fioramonti: 3 miliardi per Università e Scuola, altrimenti dimissioni

Coronavirus, verso “studenti tutti promossi”? Come valutare apprendimenti online

Commenti disabilitati su Coronavirus, verso “studenti tutti promossi”? Come valutare apprendimenti online

Riapertura scuola a settembre, vertice senza la partecipazione degli insegnanti

Commenti disabilitati su Riapertura scuola a settembre, vertice senza la partecipazione degli insegnanti

Docenti precari si dissociano da offese a On. Azzolina, ma chiedono di essere ascoltati

Commenti disabilitati su Docenti precari si dissociano da offese a On. Azzolina, ma chiedono di essere ascoltati

Precari, Avv. Miceli: abuso supplenze e stipendio senza scatti di anzianità, Italia con le spalle al muro. [Il testo]

Commenti disabilitati su Precari, Avv. Miceli: abuso supplenze e stipendio senza scatti di anzianità, Italia con le spalle al muro. [Il testo]

Le strategie più efficaci per la Comunicazione tra Insegnanti e alunni

Commenti disabilitati su Le strategie più efficaci per la Comunicazione tra Insegnanti e alunni

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti