Terza media: alunni bocciati all’esame sono lo 0,5. In testa la Sicilia

Esami di Stato terza media, totale nazionale

I dati diffusi sono relativi al 97,5% degli alunni del 3° anno e si riferiscono agli anni scolastici 2017/18 e 2018/19. Per l’a.s. appena concluso restano, al momento, non disponibili i dati delle province autonome di Trento e Bolzano e della Valle d’Aosta.

Aumenta il numero degli ammessi all’Esame conclusivo del primo ciclo, ma cresce anche quello dei non licenziati rispetto allo scorso anno. In totale, nell’anno scolastico 2018/19, è stato ammesso all’Esame di terza media il 98,4% degli studenti, contro il 98% del 2017/18. Il 99,5% degli studenti ottiene la licenza media nell’a.s. 2018/19, lo scorso anno il 99,8% superò l’Esame. Lo 0,5% degli alunni quest’anno non è stato licenziato, un dato dunque in crescita rispetto allo scorso anno, quando risultò bocciato lo 0.2% degli alunni.

Alunni ammessi per regione

Nell’a.s. 2018/19 la regione con il numero più alto di ammessi all’Esame di terza media è la Basilicata, con il 99,1%, segue la Puglia con il 98,8%. Il 98,7% di alunni è stato ammesso in Emilia Romagna, Marche, Lazio, Molise. I dati più bassi di studenti ammessi all’Esame riguardano la Sardegna (97,3%) e la Sicilia (97,4%).

Nel 2017/18 fu sempre la Basilicata la regione con il numero più alto di ammessi (99,1%). In questa regione i dati tra i due anni sono rimasti di fatto invariati per ciò che concerne gli ammessi, i licenziati e i bocciati. Il 98,9% di alunni è stato ammesso agli Esami in Abruzzo, segue il Molise (98,7%), Veneto, Lazio e Calabria (98,6%). Le regioni con la percentuale più bassa di alunni ammessi sono la Sardegna (97,3%: il dato coincide con quello dell’a.s. 2018/19) e la Valle d’Aosta (97,4%).

Non licenziati

Il dato più alto di non licenziati in questo anno scolastico arriva dalla Sicilia (0,3%).

Nel 2018/19 non supera l’Esame conclusivo del primo ciclo lo 0,2% di studenti in Liguria, Marche, Calabria, Campania, Sardegna, Puglia. Lo 0,1% di non licenziati per questo anno scolastico si è registrato invece in Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise e Basilicata.

Per ciò che riguarda il 2017/18, emerge il dato proveniente dal Trentino, dove non fu bocciato nemmeno un alunno. Nello stesso anno scolastico risultò non licenziato lo 0,1% in Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Puglia e Basilicata. In Piemonte, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania e Calabria lo 0,2% non ottenne la licenza media. Lo 0,3% di studenti fu bocciato in Sardegna, mentre lo 0,4% in Valle d’Aosta, Liguria e Sicilia.

Licenziati

Nel 2018/19, supera l’Esame della Secondaria di I grado il 99,9% di alunni in Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise e Basilicata. Nello stesso anno scolastico, il 99,8% di licenziati si registra nelle regioni Liguria, Marche, Campania, Puglia, Calabria e Sardegna. In Sicilia viene promosso il 99,7% degli studenti.

Nell’a.s. 2017/18 licenziato il 100% di alunni in Trentino; il 99,9% in Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Campania, Puglia e Basilicata; Il 99,8% in Piemonte, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania e Calabria, il 99,7% in Sardegna; il 99,6% in Valle d’Aosta, Liguria e Sicilia.

L’articolo Terza media: alunni bocciati all’esame sono lo 0,5. In testa la Sicilia sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Miur, corso di formazione docenti “Prevenzione dell’uso di droga in età scolare”. Iscrizioni aperte

Commenti disabilitati su Miur, corso di formazione docenti “Prevenzione dell’uso di droga in età scolare”. Iscrizioni aperte

Impossibile tenere lezioni sia in presenza che a distanza. Lettera

Commenti disabilitati su Impossibile tenere lezioni sia in presenza che a distanza. Lettera

Ragazzi belli e preparati, trentenni, disoccupati. Mad per personale ATA

Commenti disabilitati su Ragazzi belli e preparati, trentenni, disoccupati. Mad per personale ATA

USR Sicilia, bloccato incarico nuovo direttore. Preoccupazione dei sindacati

Commenti disabilitati su USR Sicilia, bloccato incarico nuovo direttore. Preoccupazione dei sindacati

Mobilità, docente che ha blocco triennale non potrà né cambiare scuola nè passare ad altra classe di concorso

Commenti disabilitati su Mobilità, docente che ha blocco triennale non potrà né cambiare scuola nè passare ad altra classe di concorso

Ha 31 anni ed è campana la preside più giovane d’Italia

Commenti disabilitati su Ha 31 anni ed è campana la preside più giovane d’Italia
Concorso straordinario, comitato <a href=#nopas: meritocrazia verrà preservata. Lettera" title="Concorso straordinario, comitato #nopas: meritocrazia verrà preservata. Lettera"/>

Concorso straordinario, comitato #nopas: meritocrazia verrà preservata. Lettera

Commenti disabilitati su Concorso straordinario, comitato #nopas: meritocrazia verrà preservata. Lettera

Istruzione e Ricerca, FLC CGIL: si torna a due ministeri ma non risolte le problematiche dei settori

Commenti disabilitati su Istruzione e Ricerca, FLC CGIL: si torna a due ministeri ma non risolte le problematiche dei settori

Tempo pieno fa aumentare costi per mense. Anci vuole più soldi

Commenti disabilitati su Tempo pieno fa aumentare costi per mense. Anci vuole più soldi

I ragazzi di oggi non sanno vivere la noia. Lettera

Commenti disabilitati su I ragazzi di oggi non sanno vivere la noia. Lettera

Otto punti ecologici per le scuole: dal divieto di traffico alla conversione ecologica degli impianti. Lettera

Commenti disabilitati su Otto punti ecologici per le scuole: dal divieto di traffico alla conversione ecologica degli impianti. Lettera

Abolizione chiamata diretta, Senato dà il via

Commenti disabilitati su Abolizione chiamata diretta, Senato dà il via

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti