Terza media: alunni bocciati all’esame sono lo 0,5. In testa la Sicilia

Esami di Stato terza media, totale nazionale

I dati diffusi sono relativi al 97,5% degli alunni del 3° anno e si riferiscono agli anni scolastici 2017/18 e 2018/19. Per l’a.s. appena concluso restano, al momento, non disponibili i dati delle province autonome di Trento e Bolzano e della Valle d’Aosta.

Aumenta il numero degli ammessi all’Esame conclusivo del primo ciclo, ma cresce anche quello dei non licenziati rispetto allo scorso anno. In totale, nell’anno scolastico 2018/19, è stato ammesso all’Esame di terza media il 98,4% degli studenti, contro il 98% del 2017/18. Il 99,5% degli studenti ottiene la licenza media nell’a.s. 2018/19, lo scorso anno il 99,8% superò l’Esame. Lo 0,5% degli alunni quest’anno non è stato licenziato, un dato dunque in crescita rispetto allo scorso anno, quando risultò bocciato lo 0.2% degli alunni.

Alunni ammessi per regione

Nell’a.s. 2018/19 la regione con il numero più alto di ammessi all’Esame di terza media è la Basilicata, con il 99,1%, segue la Puglia con il 98,8%. Il 98,7% di alunni è stato ammesso in Emilia Romagna, Marche, Lazio, Molise. I dati più bassi di studenti ammessi all’Esame riguardano la Sardegna (97,3%) e la Sicilia (97,4%).

Nel 2017/18 fu sempre la Basilicata la regione con il numero più alto di ammessi (99,1%). In questa regione i dati tra i due anni sono rimasti di fatto invariati per ciò che concerne gli ammessi, i licenziati e i bocciati. Il 98,9% di alunni è stato ammesso agli Esami in Abruzzo, segue il Molise (98,7%), Veneto, Lazio e Calabria (98,6%). Le regioni con la percentuale più bassa di alunni ammessi sono la Sardegna (97,3%: il dato coincide con quello dell’a.s. 2018/19) e la Valle d’Aosta (97,4%).

Non licenziati

Il dato più alto di non licenziati in questo anno scolastico arriva dalla Sicilia (0,3%).

Nel 2018/19 non supera l’Esame conclusivo del primo ciclo lo 0,2% di studenti in Liguria, Marche, Calabria, Campania, Sardegna, Puglia. Lo 0,1% di non licenziati per questo anno scolastico si è registrato invece in Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise e Basilicata.

Per ciò che riguarda il 2017/18, emerge il dato proveniente dal Trentino, dove non fu bocciato nemmeno un alunno. Nello stesso anno scolastico risultò non licenziato lo 0,1% in Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Puglia e Basilicata. In Piemonte, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania e Calabria lo 0,2% non ottenne la licenza media. Lo 0,3% di studenti fu bocciato in Sardegna, mentre lo 0,4% in Valle d’Aosta, Liguria e Sicilia.

Licenziati

Nel 2018/19, supera l’Esame della Secondaria di I grado il 99,9% di alunni in Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise e Basilicata. Nello stesso anno scolastico, il 99,8% di licenziati si registra nelle regioni Liguria, Marche, Campania, Puglia, Calabria e Sardegna. In Sicilia viene promosso il 99,7% degli studenti.

Nell’a.s. 2017/18 licenziato il 100% di alunni in Trentino; il 99,9% in Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Campania, Puglia e Basilicata; Il 99,8% in Piemonte, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania e Calabria, il 99,7% in Sardegna; il 99,6% in Valle d’Aosta, Liguria e Sicilia.

L’articolo Terza media: alunni bocciati all’esame sono lo 0,5. In testa la Sicilia sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Immissione in ruolo, in Umbria errori in graduatoria. Convocazioni rettificate

Commenti disabilitati su Immissione in ruolo, in Umbria errori in graduatoria. Convocazioni rettificate

Dal coding alla robotica, agli alunni con DSA, alla comunicazione in classe: 14 corsi con iscrizione e partecipazione gratuita

Commenti disabilitati su Dal coding alla robotica, agli alunni con DSA, alla comunicazione in classe: 14 corsi con iscrizione e partecipazione gratuita

Impronte presidi: i sindacati protestano, ministro rassicura

Commenti disabilitati su Impronte presidi: i sindacati protestano, ministro rassicura

“Le scuole adottano i monumenti della nostra Italia”, De Filippo: congratulazioni a studenti del “Leopardi” di Potenza

Commenti disabilitati su “Le scuole adottano i monumenti della nostra Italia”, De Filippo: congratulazioni a studenti del “Leopardi” di Potenza

Cangemi e Langella (PCI): il modello Veneto, le imprese comandano la scuola

Commenti disabilitati su Cangemi e Langella (PCI): il modello Veneto, le imprese comandano la scuola

Al nuovo Ministro chiediamo più didattica e meno progetti. Lettera

Commenti disabilitati su Al nuovo Ministro chiediamo più didattica e meno progetti. Lettera

Mollicone (Fratelli d’Italia): Azzolina peggiore ministro dell’Istruzione della storia repubblicana

Commenti disabilitati su Mollicone (Fratelli d’Italia): Azzolina peggiore ministro dell’Istruzione della storia repubblicana

Bucalo (FdI): non c’è bisogno di concorsi a crocette, un solo ricorso blocca procedura

Commenti disabilitati su Bucalo (FdI): non c’è bisogno di concorsi a crocette, un solo ricorso blocca procedura

Il Comune di Trieste seleziona educatori di asilo nido. Scadenza oggi 7 novembre

Commenti disabilitati su Il Comune di Trieste seleziona educatori di asilo nido. Scadenza oggi 7 novembre

Opzione donna, attive funzioni POLIS per inoltro domanda di cessazione

Commenti disabilitati su Opzione donna, attive funzioni POLIS per inoltro domanda di cessazione

Maturità 2019, commissari esterni: scuole in cui non si può essere nominati

Commenti disabilitati su Maturità 2019, commissari esterni: scuole in cui non si può essere nominati

Raggi: combattiamo precariato, nel 2020 stabilizziamo altri 100 insegnanti

Commenti disabilitati su Raggi: combattiamo precariato, nel 2020 stabilizziamo altri 100 insegnanti

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti