Tempo di scrutini, i dirigenti dimenticano di essere stati docenti. Lettera

E il Dirigente Scolastico sulle insufficienze degli alunni incomincia a gettar le mani avanti. “Professore, perché ha un voto insufficiente questo allievo?” Dice il Dirigente. E il professore risponde: “Preside le verifiche scritte parlano chiaro, alle interrogazioni non si è mai alzato. Cosa devo fare?” E il Dirigente di rimando ribatte: “Ha trovato le strategie?”.

Ed ecco che puntualmente al termine dell’anno scolastico spunta la parola magica dei DS, cioè la ricerca delle strategie. Ovviamente quelle didattiche. Alzi la mano quante volte i docenti hanno pronunciato la frase: “Questo alunno non si impegna, non studia, è svogliato, non esegue i compiti, non merita di essere ammesso alla classe successiva” e si sono sentiti rispondere dai Dirigenti Scolastici: “Quali strategie ha messo in atto per recuperare questo alunno”.

Insomma con la fatidica parola “strategie” tutti i Dirigenti scolastici liquidano i docenti, dimenticando quasi del tutto che, un tempo, anche loro sono stati docenti. Sembra quasi che il concorso per diventare Dirigenti scolastici preveda la fase di resettaggio o meglio di obnubilazione di tutto ciò che è avvenuto prima del ruolo di dirigenti. Essere responsabili di una istituzione scolastica significa soprattutto costruire un buon clima di lavoro, di convivenza e di partecipazione alla vita democratica della scuola.

La parola magica “strategia”, non deve servire in alcun modo a colpevolizzare il docente se, quest’ultimo, ha messo in campo tutti gli espedienti necessari perchè l’alunno che presenta molte insufficienze, invece di migliorare il proprio rendimento abbia fatto registrare un passo indietro. Il docente, nella sua libertà di insegnamento, ha tutto il dovere di mettere in campo le “fatidiche” strategie, ma se tutte le strade percorribili sono risultate vane, che colpa ne ha il “malcapitato” docente? Occorre riflettere e soprattutto far acquisire ai Dirigenti scolastici, una considerevole dose di umiltà e di immedesimazione per il lavoro giornaliero che gli stessi insegnanti!

L’articolo Tempo di scrutini, i dirigenti dimenticano di essere stati docenti. Lettera sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Uil: a Trapani incontro-dibattito con il personale precario

Commenti disabilitati su Uil: a Trapani incontro-dibattito con il personale precario

La didattica a distanza rischia di ridursi alla videoconferenza. Lettera

Commenti disabilitati su La didattica a distanza rischia di ridursi alla videoconferenza. Lettera

Coronavirus, in Lombardia si pensa ad un piano per riaprire le scuole

Commenti disabilitati su Coronavirus, in Lombardia si pensa ad un piano per riaprire le scuole

Pensionamenti scuola Verona, Cisl: 381 docenti, 112 Ata

Commenti disabilitati su Pensionamenti scuola Verona, Cisl: 381 docenti, 112 Ata

Istruzione adulti e apprendimento permanente: nota Miur esiti incontro 5 dicembre

Commenti disabilitati su Istruzione adulti e apprendimento permanente: nota Miur esiti incontro 5 dicembre

Bimbo autistico escluso da recita Natale, la mamma ad Azzolina: voglio giustizia

Commenti disabilitati su Bimbo autistico escluso da recita Natale, la mamma ad Azzolina: voglio giustizia

Irase e Uil: nelle Marche 80 dirigenti scolastici su 218 sono di nuova nomina

Commenti disabilitati su Irase e Uil: nelle Marche 80 dirigenti scolastici su 218 sono di nuova nomina

Coronavirus, a Forte dei Marmi cartelloni con tricolore disegnato dai bambini

Commenti disabilitati su Coronavirus, a Forte dei Marmi cartelloni con tricolore disegnato dai bambini

Salvini, telecamere in tutte le classi per difendere docenti da alunni e genitori

Commenti disabilitati su Salvini, telecamere in tutte le classi per difendere docenti da alunni e genitori

Orientamento scolastico o marketing dell’istruzione. Lettera

Commenti disabilitati su Orientamento scolastico o marketing dell’istruzione. Lettera

Concorso riservato FF DSGA: requisiti, posti e modalità svolgimento. La proposta dei sindacati

Commenti disabilitati su Concorso riservato FF DSGA: requisiti, posti e modalità svolgimento. La proposta dei sindacati

ATA collaboratori scolastici licenziati dal 1° aprile, non è vero che “nessuno perderà il posto”. Lettera

Commenti disabilitati su ATA collaboratori scolastici licenziati dal 1° aprile, non è vero che “nessuno perderà il posto”. Lettera

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti