Supplenze docenti e ATA, attenti agli errori nelle convocazioni

1) Mancataesclusione da parte di candidati ITP dalla seconda fascia secondo quanto riportato nelle sentenze negative del Consiglio Di Stato n.4503 e 4507 del 2018 e riportato nell’annuale circolare sulle supplenze.
2) Convocazioni per la terza fascia con accorpamenti di spezzoni orari di sostegno agli spezzoni orari di materia per la quale è richiesta la supplenza. Esempio: supplenza per 12h di educazione musicale +6h  di sostegno. (la procedura non è corretta se è stato suddiviso l’insegnamento di sostegno)

3) Personale Ata non convocati dalle graduatorie d’istituto di terza fascia perché risultanti in servizio come ATA. Ricordiamo che lasciare una supplenza per una da docente si può, inoltre il personale può usufruire dell’art. 59 del CCNL.
4) In generale rallentamenti da parte delle segreterie delle convocazioni per sostegno, nonostante come ogni anno la circolare Miur inviti a “dare priorità alle supplenze relative ai posti di sostegno da assegnare agli aspiranti in possesso del titolo di specializzazione: ciò sia per le particolari modalità di individuazione degli aventi titolo e di conferimento delle supplenze stesse, che al fine di assicurare tempestivamente il sostegno agli alunni disabili”.
La nostra lettrice invita le scuole a rivedere le graduatorie evitando errori come riportato nei punti 1),2),3) e velocizzare le procedure di reclutamento allineandosi alle scuole che hanno effettuato le convocazioni nei tempi stabiliti. Gli studenti speciali hanno diritto ad avere il sostegno già il primo giorno di scuola.
Si invitano i colleghi docenti a segnalare ai propri sindacati di appartenenza eventuali anomalie nelle convocazioni ricevute, e controllare l’operato delle scuole in cui si è presenti nelle graduatorie d’istituto di terza fascia sia per materia che per il sostegno.

L’articolo Supplenze docenti e ATA, attenti agli errori nelle convocazioni sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Meno “scartoffie” per docenti e ATA, il piano della Ministra Azzolina

Commenti disabilitati su Meno “scartoffie” per docenti e ATA, il piano della Ministra Azzolina

Emergenza sostegno, ma anche i docenti specializzati devono superare un concorso selettivo

Commenti disabilitati su Emergenza sostegno, ma anche i docenti specializzati devono superare un concorso selettivo

Vacanze Natalizie e interruzione contratto del supplente: ecco quando la proroga spetta anche al collaboratore scolastico

Commenti disabilitati su Vacanze Natalizie e interruzione contratto del supplente: ecco quando la proroga spetta anche al collaboratore scolastico

Giorno del ricordo, 10 febbraio: CNDDU propone a scuole di rinnovare memoria delle foibe

Commenti disabilitati su Giorno del ricordo, 10 febbraio: CNDDU propone a scuole di rinnovare memoria delle foibe

Concorsi scuola, Gilda: riunione conclusa con una nulla di fatto

Commenti disabilitati su Concorsi scuola, Gilda: riunione conclusa con una nulla di fatto

Coronavrus, scuole chiuse e misure restrittive sino al 13 aprile

Commenti disabilitati su Coronavrus, scuole chiuse e misure restrittive sino al 13 aprile

Esami di Stato 2020, docenti a disposizione fino al 30 giugno. Ma c’è chi non è più in sede

Commenti disabilitati su Esami di Stato 2020, docenti a disposizione fino al 30 giugno. Ma c’è chi non è più in sede

ANCODIS: Fondo MOF, chi l’ha visto?

Commenti disabilitati su ANCODIS: Fondo MOF, chi l’ha visto?

Bucalo (FdI): ministro dell’istruzione non può copiare. Azzolina chieda scusa

Commenti disabilitati su Bucalo (FdI): ministro dell’istruzione non può copiare. Azzolina chieda scusa

TFA sostegno 2020, rinvio test 2 e 3 aprile può essere disposto solo con decreto ministeriale

Commenti disabilitati su TFA sostegno 2020, rinvio test 2 e 3 aprile può essere disposto solo con decreto ministeriale

Educazione Civica dibattito al Senato inizia il 13 giugno

Commenti disabilitati su Educazione Civica dibattito al Senato inizia il 13 giugno

Bocciare costa dai 6 mila agli 11mila euro a studente. I numeri per grado di scuola

Commenti disabilitati su Bocciare costa dai 6 mila agli 11mila euro a studente. I numeri per grado di scuola

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti