Studentessa invia messaggi offensivi su Whatsapp a compagna, si può abbassare voto comportamento? Sentenza

Per i giudici la risposta è affermativa, e neppure rilevano che la condotta non si sia svolta a scuola e in orario scolastico, poiché l’articolo 7 del Dpr 22 giugno 2009 n. 122, nel definire i parametri ai quali il Consiglio di classe deve attenersi nel formulare il voto di comportamento (l’ex voto di condotta) considera l’atteggiamento complessivo dello studente ed il suo porsi nei rapporti personali con insegnanti e compagni.

La “valutazione del comportamento”

L’articolo 7 del D.P.R. n. 509 del 2009, in tema di “Valutazione del comportamento”, afferma che lo scopo di tale giudizio è quello di far acquisire agli studenti una coscienza civile fondata sul rispetto dei propri doveri e sul rispetto dei diritti propri e altrui e rimandando ai principi contenuti nel D.P.R. 24 giugno 1998 n. 249 e successive modifiche. Nella formulazione di tale valutazione, particolarmente con riferimento al rispetto dei diritti altrui e delle regole che presiedono la convivenza civile e la vita scolastica, all’istituto scolastico e in particolare al consiglio di classe, viene riconosciuta un’ampia autonomia decisionale.

Il caso deciso dal Tar Campania: 7 in condotta per atti di bullismo commessi fuori dalla scuola

L’istituto assegnava a una ragazzina il voto di 7/10 in condotta, in quanto la stessa aveva inviato ad una propria compagna diversi messaggi offensivi, tramite un’applicazione di messaggistica istantanea. I genitori della minore, ritenendo la valutazione iniqua, hanno portato la questione innanzi al TAR Campania, al fine di ottenere l’annullamento del provvedimento. In particolare, secondo gli stessi genitori, i fatti sarebbero stati commessi in orario e in luogo extra-scolastico, ossia quando e dove l’istituto non aveva alcun potere di effettuare gli opportuni accertamenti. Il Tar ha respinto il ricorso, al contempo evidenziando che il comportamento oggetto di valutazione non deve essere limitato unicamente a quanto accade in ambito scolastico, bensì va inteso come “il complessivo atteggiamento dell’alunno e il suo porsi nell’ambito del percorso scolastico considerato a tutto tondo e quindi, primariamente, nei rapporti personali con gli insegnanti e i compagni”. Pertanto, è bene proporzionare il voto al comportamento tenuto dall’allieva, la quale ha volontariamente realizzato una condotta contraria alle regole del convivere civile e a quelle scolastiche, con la conseguenza che le finalità evidenziate dall’articolo 7 del D.P.R. n. 509 del 2009 possono definirsi non rispettate. Il Tar ha quindi negato ogni rilevanza alla circostanza che l’episodio si sarebbe verificato in luogo e momento extrascolastico, quindi sottratto alla sfera di sorveglianza e valutativa dell’Istituto scolastico. Benché i messaggi offensivi siano stati inviati in orario extrascolastico, la giovane destinataria ha subito gravi effetti negativi che le ha reso assai difficile rapportarsi con i compagni di classe e con la scuola. Come ulteriormente osservato dal TAR Campania, il voto in condotta consiste nel giudizio formulato dall’istituto scolastico in merito a componenti che oltrepassano gli aspetti meramente didattici e che coinvolgono il profilo formativo ed educativo degli studenti, quale risultato dell’interazione consapevole e coordinata della famiglia e della scuola (Tar Campania – Napoli, n. 6508 dell’8 novembre 2018).

Scarica sentenza

L’articolo Studentessa invia messaggi offensivi su Whatsapp a compagna, si può abbassare voto comportamento? Sentenza sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Scuole paritarie, Astorre (PD): la loro chiusura avrà impatto negativo anche su istituti statali

Commenti disabilitati su Scuole paritarie, Astorre (PD): la loro chiusura avrà impatto negativo anche su istituti statali

Maturità, colloquio in 5 fasi. Indicazioni: se manca elaborato, chi sceglie testo italiano, quando si prepara materiale, domande Cittadinanza

Commenti disabilitati su Maturità, colloquio in 5 fasi. Indicazioni: se manca elaborato, chi sceglie testo italiano, quando si prepara materiale, domande Cittadinanza

Diplomati magistrale, da domani dimissioni maestre da funzioni e attività non obbligatorie

Commenti disabilitati su Diplomati magistrale, da domani dimissioni maestre da funzioni e attività non obbligatorie

TFA sostegno al via, i bandi delle Università con le scadenze. Aggiunta Università Europea di Roma e L’Aquila

Commenti disabilitati su TFA sostegno al via, i bandi delle Università con le scadenze. Aggiunta Università Europea di Roma e L’Aquila

Esami di Stato, domanda commissari esterni: chi deve e chi può presentare domanda

Commenti disabilitati su Esami di Stato, domanda commissari esterni: chi deve e chi può presentare domanda

Assunzioni docenti di sostegno, Azzolina: 14.000 posti con i concorsi, straordinario e ordinario

Commenti disabilitati su Assunzioni docenti di sostegno, Azzolina: 14.000 posti con i concorsi, straordinario e ordinario

Decreto “cura Italia” e nota Minstero, Confal: si turnazione ATA, no congedi non retribuiti al 100%

Commenti disabilitati su Decreto “cura Italia” e nota Minstero, Confal: si turnazione ATA, no congedi non retribuiti al 100%

Concorsi scuola, quanto costa parteciparvi? da 10 a 40 euro moltiplicati per ogni procedura a cui si partecipa

Commenti disabilitati su Concorsi scuola, quanto costa parteciparvi? da 10 a 40 euro moltiplicati per ogni procedura a cui si partecipa

In Campania scuola inizierà il 24 settembre. Arriva la conferma, attesa la delibera

Commenti disabilitati su In Campania scuola inizierà il 24 settembre. Arriva la conferma, attesa la delibera

Università, Pittoni (Lega): tempi lunghi per costo standard senza incremento fondi

Commenti disabilitati su Università, Pittoni (Lega): tempi lunghi per costo standard senza incremento fondi

Esonero di due anni a 120 docenti esperti nel digitale, ecco graduatorie regionali

Commenti disabilitati su Esonero di due anni a 120 docenti esperti nel digitale, ecco graduatorie regionali

Aumenti stipendio. Anief: dai 30 ai 50 euro netti. Conterà il merito, la minore anzianità di servizio? Ma è possibile recuperare il 7% da settembre 2015

Commenti disabilitati su Aumenti stipendio. Anief: dai 30 ai 50 euro netti. Conterà il merito, la minore anzianità di servizio? Ma è possibile recuperare il 7% da settembre 2015

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti