Studentessa in ospedale dopo malore, cade da barella e si fa male. Docente è responsabile? Sentenza

I fatti

La studentessa dopo un malore viene accompagnata in ospedale dal docente mediante l’aiuto del “118”. In ospedale viene adagiata sulla barella in attesa di visita.

Mentre si trovava distesa sulla barella, la studentessa a seguito di un ulteriore malore, cade rovinosamente per terra riportando un trauma facciale.

A seguito di accertamenti clinici era stata dimessa con la diagnosi di “crisi epilettica .. trauma cranico”.

Le accuse

La famiglia denuncia il docente per responsabilità a seguito di omessa vigilanza e adozione delle soluzioni idonee ad evitare il danno.

Secondo la famiglia, il docente si sarebbe dovuto accertare “che i sanitari adottassero ogni più opportuna cautela per evitare la caduta”

Docente assolto

L’assoluzione definitiva è avvenuta in Cassazione. I giudici non hanno accolto la tesi della studentessa secondo la quale il docente avrebbe “dovuto coordinare e controllare il personale sanitario all’interno dell’ospedale, per verificare l’adozione di mezzi di contenzione idonei ad evitare una seconda crisi epilettica”.

Secondo i giudici, un insegnante che accompagna in un ospedale uno studente per motivi di salute  non ha l’obbligo “di vigilanza o supervisione in assenza, peraltro, di cognizioni mediche e infermieristiche … non ha la competenza per segnalare ai sanitari cautele diverse e ulteriori rispetto a quelle del protocollo”.

Scarica sentenza

L’articolo Studentessa in ospedale dopo malore, cade da barella e si fa male. Docente è responsabile? Sentenza sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Rapporto OCSE, Rete Studenti Medi e UDU: Italia fanalino di coda per finanziamenti Scuola e Università

Commenti disabilitati su Rapporto OCSE, Rete Studenti Medi e UDU: Italia fanalino di coda per finanziamenti Scuola e Università

Mobilità sostegno, Azzolina: partecipazione con riserva docenti specializzandi. Cosa dice il Contratto

Commenti disabilitati su Mobilità sostegno, Azzolina: partecipazione con riserva docenti specializzandi. Cosa dice il Contratto

Domanda di passaggio di ruolo: requisiti necessari e titoli valutabili

Commenti disabilitati su Domanda di passaggio di ruolo: requisiti necessari e titoli valutabili

UDU. Rapporto SVIMEZ: 200.000 laureati in fuga dal meridione, istruzione torni ad avere ruolo contrale

Commenti disabilitati su UDU. Rapporto SVIMEZ: 200.000 laureati in fuga dal meridione, istruzione torni ad avere ruolo contrale

Rientro a scuola, il virologo Silvestri: la riapertura non inciderà sui contagi

Commenti disabilitati su Rientro a scuola, il virologo Silvestri: la riapertura non inciderà sui contagi

Sostegno: 607 cattedre vacanti nelle scuole reggiane

Commenti disabilitati su Sostegno: 607 cattedre vacanti nelle scuole reggiane

Mobilità docenti 2020, chi può presentare domanda di trasferimento per assistere il familiare

Commenti disabilitati su Mobilità docenti 2020, chi può presentare domanda di trasferimento per assistere il familiare

Didattica a distanza, privacy e trattamento dati: non serve consenso genitori. Cosa devono fare le scuole

Commenti disabilitati su Didattica a distanza, privacy e trattamento dati: non serve consenso genitori. Cosa devono fare le scuole

Invalsi: FAQ domande osservatori, svolgimento prove, studenti. Scadenze gennaio

Commenti disabilitati su Invalsi: FAQ domande osservatori, svolgimento prove, studenti. Scadenze gennaio

Maturità, mancano presidenti di Commissione: meno 10% nomine. Sindacati rompono col Ministero

Commenti disabilitati su Maturità, mancano presidenti di Commissione: meno 10% nomine. Sindacati rompono col Ministero

Le ingiustizie subìte dai docenti di seconda fascia di istituto

Commenti disabilitati su Le ingiustizie subìte dai docenti di seconda fascia di istituto

I 24 CFU rimangono ancora requisito essenziale per la partecipazione al Concorso Scuola: Scopri come conseguirli in tutta Italia con Eiform.it

Commenti disabilitati su I 24 CFU rimangono ancora requisito essenziale per la partecipazione al Concorso Scuola: Scopri come conseguirli in tutta Italia con Eiform.it

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti