Studentessa in ospedale dopo malore, cade da barella e si fa male. Docente è responsabile? Sentenza

I fatti

La studentessa dopo un malore viene accompagnata in ospedale dal docente mediante l’aiuto del “118”. In ospedale viene adagiata sulla barella in attesa di visita.

Mentre si trovava distesa sulla barella, la studentessa a seguito di un ulteriore malore, cade rovinosamente per terra riportando un trauma facciale.

A seguito di accertamenti clinici era stata dimessa con la diagnosi di “crisi epilettica .. trauma cranico”.

Le accuse

La famiglia denuncia il docente per responsabilità a seguito di omessa vigilanza e adozione delle soluzioni idonee ad evitare il danno.

Secondo la famiglia, il docente si sarebbe dovuto accertare “che i sanitari adottassero ogni più opportuna cautela per evitare la caduta”

Docente assolto

L’assoluzione definitiva è avvenuta in Cassazione. I giudici non hanno accolto la tesi della studentessa secondo la quale il docente avrebbe “dovuto coordinare e controllare il personale sanitario all’interno dell’ospedale, per verificare l’adozione di mezzi di contenzione idonei ad evitare una seconda crisi epilettica”.

Secondo i giudici, un insegnante che accompagna in un ospedale uno studente per motivi di salute  non ha l’obbligo “di vigilanza o supervisione in assenza, peraltro, di cognizioni mediche e infermieristiche … non ha la competenza per segnalare ai sanitari cautele diverse e ulteriori rispetto a quelle del protocollo”.

Scarica sentenza

L’articolo Studentessa in ospedale dopo malore, cade da barella e si fa male. Docente è responsabile? Sentenza sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Pc, iMac e smart tv rubati in una scuola. Ladri lasciano solo un Mac rotto

Commenti disabilitati su Pc, iMac e smart tv rubati in una scuola. Ladri lasciano solo un Mac rotto

Assunzione lavoratori pulizie, SGB chiede di accantonare più posti in Sicilia

Commenti disabilitati su Assunzione lavoratori pulizie, SGB chiede di accantonare più posti in Sicilia

Videocamere a scuola: sono sempre legittime? No, ma sì

Commenti disabilitati su Videocamere a scuola: sono sempre legittime? No, ma sì

Concorso straordinario ruolo secondaria: prova scritta con domande a risposta aperta. Approvato emendamento

Commenti disabilitati su Concorso straordinario ruolo secondaria: prova scritta con domande a risposta aperta. Approvato emendamento

Lasciare una supplenza breve per altra supplenza: ecco quando si può

Commenti disabilitati su Lasciare una supplenza breve per altra supplenza: ecco quando si può

Campionato di pasticceria istituti alberghieri, vincono due studenti sardi

Commenti disabilitati su Campionato di pasticceria istituti alberghieri, vincono due studenti sardi

Parere del CSPI sui “Criteri per lo svolgimento dei percorsi ex Alternanza Scuola Lavoro per i candidati agli esami di Stato secondo ciclo”

Commenti disabilitati su Parere del CSPI sui “Criteri per lo svolgimento dei percorsi ex Alternanza Scuola Lavoro per i candidati agli esami di Stato secondo ciclo”

Turi (Uil): stipendi non sono spesa improduttiva ma investimento. Appello a Fioramonti

Commenti disabilitati su Turi (Uil): stipendi non sono spesa improduttiva ma investimento. Appello a Fioramonti

Supplenza su sostegno può proseguire l’anno successivo?

Commenti disabilitati su Supplenza su sostegno può proseguire l’anno successivo?

Reclutamento, tutelare anche i precari con 24 CFU. Lettera

Commenti disabilitati su Reclutamento, tutelare anche i precari con 24 CFU. Lettera

Ogni giorno 60 km per portare un bimbo cieco a scuola, lui ha 84 anni

Commenti disabilitati su Ogni giorno 60 km per portare un bimbo cieco a scuola, lui ha 84 anni

Formazione docenti, risorse e priorità: dall’educazione civica alla privacy. Nota Miur

Commenti disabilitati su Formazione docenti, risorse e priorità: dall’educazione civica alla privacy. Nota Miur

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti