SOS sulla grammatica italiana, ritorni centrale nella didattica. Lettera

Si tratta di esercitazioni che un tempo funzionavano benissimo e che oggi non valgono più? Questo perché tutta la didattica “moderna” non intende sviluppare più le conoscenze ma soltanto le competenze astratte che si basate su conoscenze nulle.  E i risultati sono davvero catastrofici.

Occorre dunque ascoltare l’Sos sulla grammatica italiana! Potenziare e rafforzare in tutti i gradi dell’istruzione, specialmente in quella dell’obbligo della primaria e secondaria di I grado, lo studio della grammatica italiana per evitare che gli alunni compiano vistosi errori di ortografia.

Bisogna insistere a tutti i costi sullo studio della grammatica, morfologia e sintassi facendo imparare bene le regole della lingua con l’ausilio della teoria da applicare alla pratica, ossia in una consistente batteria di esercizi grammaticali da fornire agli alunni.

Chi ha frequentato la scuola di un tempo sa quanto era importante lo studio delle strutture linguistiche dell’italiano e i maestri elementari avevano l’abitudine di far compilare diverse pagine di quaderno sulle regole grammaticali.

Purtroppo è necessario ritornare a quel metodo pedissequo di insegnamento della lingua italiana se si ha la volontà di innalzare le conoscenze, le abilità e poi le competenze linguistiche degli studenti. La situazione è questa: vogliamo correre ai ripari?

L’articolo SOS sulla grammatica italiana, ritorni centrale nella didattica. Lettera sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Veneto, sperimentazione riapertura nidi e centri prima infanzia in forma ludico/ricreativa

Commenti disabilitati su Veneto, sperimentazione riapertura nidi e centri prima infanzia in forma ludico/ricreativa

Assunzioni ATA lavoratori pulizie, sindacati al Miur oggi 5 novembre. Decreto già al CSPI

Commenti disabilitati su Assunzioni ATA lavoratori pulizie, sindacati al Miur oggi 5 novembre. Decreto già al CSPI

Privacy, il consenso per Didattica a distanza: sfatiamo un mito

Commenti disabilitati su Privacy, il consenso per Didattica a distanza: sfatiamo un mito

Concorso straordinario, UIL Scuola: La teoria delle crocette che batte l’esperienza sul campo è tutta da dimostrare

Commenti disabilitati su Concorso straordinario, UIL Scuola: La teoria delle crocette che batte l’esperienza sul campo è tutta da dimostrare

Studente tenta suicidio, Sgambato (PD): riflettere su valutazione e reclutamento docenti

Commenti disabilitati su Studente tenta suicidio, Sgambato (PD): riflettere su valutazione e reclutamento docenti

Cyberbullismo, docenti devono denunciare. Come procedere

Commenti disabilitati su Cyberbullismo, docenti devono denunciare. Come procedere

Concorso straordinario infanzia e primaria, ecco le graduatorie. Aggiornato Lombardia

Commenti disabilitati su Concorso straordinario infanzia e primaria, ecco le graduatorie. Aggiornato Lombardia

Liquidazione TFS quota 100: si conta dall’età o dal presunto pensionamento di vecchiaia?

Commenti disabilitati su Liquidazione TFS quota 100: si conta dall’età o dal presunto pensionamento di vecchiaia?

Bando UE, misure di informazione e comunicazione per scuole e università. Scadenza 10 dicembre

Commenti disabilitati su Bando UE, misure di informazione e comunicazione per scuole e università. Scadenza 10 dicembre

12 ore di sostegno sono insufficienti, giudice condanna amministrazione

Commenti disabilitati su 12 ore di sostegno sono insufficienti, giudice condanna amministrazione

Didattica a distanza, esercitazioni per gli studenti con le parole crociate. Lettera

Commenti disabilitati su Didattica a distanza, esercitazioni per gli studenti con le parole crociate. Lettera

I genitori sono veramente coinvolti nella “corresponsabilità educativa” a scuola?

Commenti disabilitati su I genitori sono veramente coinvolti nella “corresponsabilità educativa” a scuola?

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti