Sopravvissuto al caporalato, ora rischia di perdere il permesso di soggiorno

Alagie Saho, 34 anni, è uno dei due migranti che si sono salvati dall’incidente del 6 agosto scorso nel foggiano in cui hanno perso la vita 12 braccianti. Oggi vive vicino Rimini, dove fino a novembre è inserito in un progetto Sprar. Ora la Questura gli ha revocato il permesso

Leggi Tutto

Fonte redattoresociale.it – Ultime Notizie

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti