Solo l’ISEE deve servire a calcolare la capacità contributiva

«Questa Sentenza è molto importante, perché afferma come la compartecipazione di una persona con disabilità al costo di un servizio socio-sanitario di cui beneficia vada determinata in funzione e in proporzione alla sua condizione economica»: a dirlo è Gaetano De Luca, legale della Federazione LEDHA, commentando una recente Sentenza con cui il Consiglio di Stato, dando ragione ai genitori di una persona con grave disabilità, ha stabilito che l’unico modo per calcolare la condizione economica del beneficiario di un servizio sia l’ISEE, senza la possibilità di utilizzare criteri ulteriori

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

Come ci riguardano queste vicende? Riproviamo ad aprire il dibattito

Commenti disabilitati su Come ci riguardano queste vicende? Riproviamo ad aprire il dibattito

È importante la subacquea, per le persone con disabilità

Commenti disabilitati su È importante la subacquea, per le persone con disabilità

Uno sport che esalta i sensi alternativi alla vista

Commenti disabilitati su Uno sport che esalta i sensi alternativi alla vista

Il Giorno della Memoria e la disabilità: non un rituale, ma un impegno

Commenti disabilitati su Il Giorno della Memoria e la disabilità: non un rituale, ma un impegno

“Scacco al bullo”, il concorso della FISH rivolto alle scuole superiori

Commenti disabilitati su “Scacco al bullo”, il concorso della FISH rivolto alle scuole superiori

Rivolto a chi comunica bene sulle Malattie Rare

Commenti disabilitati su Rivolto a chi comunica bene sulle Malattie Rare

Sindrome di Down: aiutateci tutti a non rendere vana la nostra azione!

Commenti disabilitati su Sindrome di Down: aiutateci tutti a non rendere vana la nostra azione!

Tutte le soluzioni e le tecnologie assistive in un corso online

Commenti disabilitati su Tutte le soluzioni e le tecnologie assistive in un corso online

La fascinazione delle scuole e degli istituti speciali

Commenti disabilitati su La fascinazione delle scuole e degli istituti speciali

Gli alunni con disabilità intellettiva e relazionale: un diritto “invisibile”?

Commenti disabilitati su Gli alunni con disabilità intellettiva e relazionale: un diritto “invisibile”?

Alleanza terapeutica tra “chi sa di coma” e “chi vive il coma”

Commenti disabilitati su Alleanza terapeutica tra “chi sa di coma” e “chi vive il coma”

Non si può garantire un diritto negandolo a un’altra persona

Commenti disabilitati su Non si può garantire un diritto negandolo a un’altra persona

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti