Skuola.net: compiti a Natale, per otto studenti su dieci sono troppi

Previsioni confermate. Alla vigilia delle feste natalizie la metà degli studenti già prevedeva che non sarebbe riuscita a terminare in tempo i compiti assegnati dai professori per le vacanze di fine anno (una mole di lavoro che 8 su 10 giudicavano eccessiva). E così è stato: secondo una ricerca effettuata da Skuola.net, che ha coinvolto circa 5mila studenti (di scuole medie e superiori) proprio in concomitanza con il ritorno sui banchi, il 52% di loro si presenterà al cospetto dei docenti con i quaderni semivuoti. Con dei picchi negli istituti tecnici (33%) e nei professionali (41%).

E se un quarto del campione totale (26%) ci ha almeno provato – l’11% ne ha svolti la metà, il 15% un po’ di meno – oltre 1 studente su 4 (anche qui il 26%) ha rinunciato in partenza. Solo il 19%, invece, li ha completati tutti (un dato che, alle scuole medie, sale 35%). E un altro 29% (il 37% alle medie) non ci è riuscito per poco, svolgendone la gran parte.

Ma perché una fetta così ampia di ragazzi non ha tentato nemmeno di applicarsi? Per partito preso. Il 31% di loro, infatti, si è dichiarato contrario ai compiti per le vacanze. A cui va aggiunto un 17% che non si è curato per niente del problema. E un 8% che si è scoraggiato perché erano o troppo numerosi o troppo difficili. Un altro 31%, poi, ha preferito approfittare della pausa per godersi la famiglia (12%), gli amici (10%) o per dedicarsi ai propri hobby (9%). A conti fatti, però, potrebbero aver preso un rischio davvero grande, visto che più di 9 genitori su 10 non hanno voluto giustificare i figli in caso di compiti incompleti.

E chi, al contrario, ha cercato di portare a termine la ‘missione impossibile’? Stando ai racconti si tratta di un piccolo esercito di temerari. Visto che il 70% dice di aver svolto qualche esercizio persino nei giorni delle feste comandate (Natale, Capodanno e Epifania). E una quota simile – 69% – ha anche dovuto rinunciare a partire o a fare gite durante le feste. Questo perché la metà di loro (46%) ha fatto tutto da solo. Il 29%, invece, si è affidato a Internet per velocizzare la pratica. Il 13% si è rivolto ai compagni di classe. L’8% a mamma e papà. Il 4% a parenti e conoscenti.

Ma non tutti quelli che hanno completato (o quasi) i compiti di Natale torneranno a scuola con la coscienza proprio a posto: quasi 4 studenti su 10, infatti, hanno preso la scorciatoia e copiato problemi, versioni ed elaborati vari: il 28% solo una piccola parte, il 2% la metà, il 3% la maggior parte e la stessa quota (3%) addirittura la totalità. I metodi più usati per farlo? In questo caso gli amici (53%) ‘battono’ il web (40%). Terza alternativa, ma molto marginale, quella dei libri di testo cartacei (4%).

L’articolo Skuola.net: compiti a Natale, per otto studenti su dieci sono troppi sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Pittoni (Lega), solo la stabilizzazione garantisce di avere docenti definitivi a settembre

Commenti disabilitati su Pittoni (Lega), solo la stabilizzazione garantisce di avere docenti definitivi a settembre

Coronavirus, chiusura scuole non influisce su conteggio giorni anno di prova docenti

Commenti disabilitati su Coronavirus, chiusura scuole non influisce su conteggio giorni anno di prova docenti

Giornata istruzione, Elkann: non sono stato uno studente modello, non seguite il mio esempio

Commenti disabilitati su Giornata istruzione, Elkann: non sono stato uno studente modello, non seguite il mio esempio

Con il bonus va premiato docente che lavora in classe! Lettera

Commenti disabilitati su Con il bonus va premiato docente che lavora in classe! Lettera

Soldi in arrivo per le scuole: 331 milioni per didattica a distanza, assistenza psicologica, igiene individuale. Bozza legge bilancio

Commenti disabilitati su Soldi in arrivo per le scuole: 331 milioni per didattica a distanza, assistenza psicologica, igiene individuale. Bozza legge bilancio

Coronavirus, tutte le norme in vigore: dai decreti, al Ministero istruzione. Dall’Inps, alla sicurezza sui luoghi di lavoro, all’agenzia delle entrate

Commenti disabilitati su Coronavirus, tutte le norme in vigore: dai decreti, al Ministero istruzione. Dall’Inps, alla sicurezza sui luoghi di lavoro, all’agenzia delle entrate

Valle d’Aosta, accordo di prossimità per abilitazione docenti scuole paritarie

Commenti disabilitati su Valle d’Aosta, accordo di prossimità per abilitazione docenti scuole paritarie

Fake news, Fedeli e Boldrini: ecco il decalogo anti-bufale

Commenti disabilitati su Fake news, Fedeli e Boldrini: ecco il decalogo anti-bufale

Procedura straordinaria di abilitazione: non ci sarà graduatoria, è sufficiente inserire i tre anni utili per l’accesso

Commenti disabilitati su Procedura straordinaria di abilitazione: non ci sarà graduatoria, è sufficiente inserire i tre anni utili per l’accesso

Concorsi, Fioramonti (PD): occorre maggiore cura e attenzione nella procedura selettiva

Commenti disabilitati su Concorsi, Fioramonti (PD): occorre maggiore cura e attenzione nella procedura selettiva

Scuola: in 6 azioni assunzioni, scorrimento graduatorie e gestione supplenze. Lettera

Commenti disabilitati su Scuola: in 6 azioni assunzioni, scorrimento graduatorie e gestione supplenze. Lettera

Diplomati magistrale: chi ha diritto a rimanere nelle GaE anche dopo sentenza negativa

Commenti disabilitati su Diplomati magistrale: chi ha diritto a rimanere nelle GaE anche dopo sentenza negativa

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti