Sindacati, fermare regionalizzazione differenziata

Nel corso dell’incontro abbiamo esposto le ragioni che sono alla base della profonda inquietudine, nostra e della categoria che rappresentiamo, circa il disegno politico della cosiddetta autonomia differenziata.

Abbiamo ribadito il convincimento sull’opportunità che i percorsi in atto siano fermati, anche al fine di ricondurre in un ambito di correttezza costituzionale le procedure attuative dell’art. 116, e che la questione diventi finalmente oggetto di un dibattito ampio ed esteso nel quale siano coinvolte tutte le rappresentanze parlamentari, politiche e sociali, data la valenza generale di interventi che non possono riguardare unicamente le regioni richiedenti.

È infatti in gioco il ruolo complessivamente svolto dal Sistema d’istruzione, fattore essenziale di promozione dell’unità culturale del Paese e di uguaglianza fra i cittadini, il cui diritto a un’istruzione di qualità va garantito a prescindere dal territorio di residenza. Mettere in discussione il carattere unitario e nazionale del sistema d’istruzione renderebbe meno efficace l’azione di contrasto e di superamento delle disuguaglianze e degli squilibri esistenti fra le diverse aree territoriali.

Al riguardo, raccogliendo l’invito in tal senso del Consigliere Galoppi, ci siamo impegnati a fornire alla Presidenza del Senato la documentazione in nostro possesso che attesta le più evidenti criticità attualmente rilevabili, sottolineando come l’esercizio di ulteriori e particolari condizioni di autonomia vada inteso correttamente come opportunità di ogni Regione di incrementare in base a proprie specifiche esigenze le prestazioni che lo Stato è tenuto a garantire in maniera uniforme su tutto il territorio nazionale.

Abbiamo sottolineato come l’obiettivo di “salvaguardare l’unità e l’identità culturale del Sistema nazionale di istruzione e ricerca, garantendo un sistema di reclutamento uniforme, lo status giuridico di tutto il personale regolato dal CCNL, e la tutela della unitarietà degli ordinamenti statali, dei curricoli e del sistema di governo delle istituzioni scolastiche autonome” costituisca impegno sottoscritto in modo esplicito dal Governo, al suo massimo livello di rappresentanza, nell’intesa di palazzo Chigi del 24 aprile scorso.

Esprimiamo soddisfazione per la disponibilità e la grande attenzione manifestate nel corso dell’incontro da parte del Consigliere Galoppi, che si è impegnato a riferire puntualmente i contenuti dell’incontro alla Presidente del Senato, informando inoltre che sulla complessa materia oggetto del confronto è già in corso, da parte del Presidente Casellati e del Presidente Fico, un approfondimento tecnico giuridico anche per quanto riguarda gli aspetti procedurali.

L’articolo Sindacati, fermare regionalizzazione differenziata sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Iscrizioni scuola primaria 2020/21, domande dal 7 al 31 gennaio. Istruzione parentale e scuole non statali

Commenti disabilitati su Iscrizioni scuola primaria 2020/21, domande dal 7 al 31 gennaio. Istruzione parentale e scuole non statali

TFA sostegno, candidati A066: ecco cosa ha deciso il TAR

Commenti disabilitati su TFA sostegno, candidati A066: ecco cosa ha deciso il TAR

Graduatorie ad esaurimento e di istituto, entrambe si aggiornano nel 2020/21. “Così si evitano contenziosi”

Commenti disabilitati su Graduatorie ad esaurimento e di istituto, entrambe si aggiornano nel 2020/21. “Così si evitano contenziosi”

Coronavirus, bonus 500 euro Carta docente: Ministero proroga acquisto strumenti per didattica a distanza fino al 13 aprile

Commenti disabilitati su Coronavirus, bonus 500 euro Carta docente: Ministero proroga acquisto strumenti per didattica a distanza fino al 13 aprile

Didattica a distanza: riconferma docenti supplenti anche nel 2020/21. A chiederla i sindacati

Commenti disabilitati su Didattica a distanza: riconferma docenti supplenti anche nel 2020/21. A chiederla i sindacati

Dirigente incapace nei rapporti relazionali, docente insegna senza titoli. Due casi di licenziamento, sentenze

Commenti disabilitati su Dirigente incapace nei rapporti relazionali, docente insegna senza titoli. Due casi di licenziamento, sentenze

Fratoianni (SI): Stabilizzazione precari subito

Commenti disabilitati su Fratoianni (SI): Stabilizzazione precari subito

Cattedra orario esterna: in quali casi può essere assegnata al docente con precedenza 104

Commenti disabilitati su Cattedra orario esterna: in quali casi può essere assegnata al docente con precedenza 104

Decreto Cura Italia approvato, è legge. Misure per l’istruzione: da chiusura scuole a salvaguardia supplenze

Commenti disabilitati su Decreto Cura Italia approvato, è legge. Misure per l’istruzione: da chiusura scuole a salvaguardia supplenze

Coronavirus, ipotesi riapertura con Italia divisa in 3 macroaree

Commenti disabilitati su Coronavirus, ipotesi riapertura con Italia divisa in 3 macroaree

Gilda su Alternanza Scuola Lavoro: i docenti dedicano migliaia di ore all’organizzazione, con mansioni impiegatizie

Commenti disabilitati su Gilda su Alternanza Scuola Lavoro: i docenti dedicano migliaia di ore all’organizzazione, con mansioni impiegatizie

Bussetti firma decreto per ambienti di apprendimento innovativi

Commenti disabilitati su Bussetti firma decreto per ambienti di apprendimento innovativi

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti