Sì concorsi regionali, Bussetti “quale sarebbe il problema”?

Modello che – dice il Ministro – funziona perfettamente e che, eventualmente, con qualche correttivo, può essere esportato, in base a quanto previsto dall’articolo 116 della Costituzione, anche in Regioni a statuto ordinario“.

Bussetti: sì ai concorsi regionali

I concorsi regionaliha ricordato Bussettisono la norma nelle Regioni sopra citate, ma i bandi regionali sono spesso mera riproduzione letterale dei bandi nazionali. Mi spiega quale sarebbe il problema?“.

Quali le caratteristiche dei concorsi per docenti in Trentino In Trentino concorsi veloci: due in due anni e assunzioni regolari

Immissioni in ruolo a.s. 2019/20

Ricordiamo che le assunzioni dell’a.s. 2019/20 si svolgeranno secondo la normativa nazionale (50% da GaE e 50% da concorsi).

Le immissioni in ruolo richieste (e secondo quanto affermato dal Ministro a La Verità già confermate) sono più di 58.000, di cui 14mila su sostegno.

Immissioni in ruolo 19/20: contingente, docenti GM scelgono prima delle GaE, ordine assunzioni da concorsi

Concorsi scuola

Sono attesi:

  • concorso ordinario infanzia e primaria
  • concorso ordinario scuola secondaria di I e II grado
  • concorso straordinario secondaria (per docenti con tre anni di servizio nella scuola statale negli ultimi otto).

Al momento, la previsione è su base nazionale, articolato con la suddivisione dei posti a livello regionale.

L’articolo Sì concorsi regionali, Bussetti “quale sarebbe il problema”? sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti