Sesso, “il calo del desiderio degli uomini curabile con l’esposizione a una luce intensa”

Gli uomini possono soffrire, più spesso di quanto si pensi, di un calo del desiderio sessuale. Che, però, è possibile curare attraverso l’esposizione a luce intensa, che aumenta i livelli di testosterone e porta a un maggior benessere, come dimostrato da uno studio italiano presentato alla conferenza dell’European College of Neuropsychopharmacology a Vienna.

Il basso desiderio sessuale colpisce un numero significativo di uomini dopo i 40 anni: fino al 25% segnala problemi di diverso tipo ed entità a seconda dell’età e di altri fattori. Gli scienziati avevano precedentemente notato che l’interesse sessuale varia a seconda delle stagioni, portando all’idea che i livelli di luce nell’ambiente possano contribuire al desiderio sessuale.

Un gruppo di scienziati dell’Università di Siena ha testato quindi le risposte sessuali e fisiologiche alla luce scoprendo che l’uso regolare, di prima mattina, di una scatola luminosa – simile a quella già impiegata per combattere il disturbo affettivo stagionale – ha portato a un aumento dei livelli di testosterone e dunque a una migliore soddisfazione sessuale.

La verifica, attraverso un trial randomizzato contro placebo, è stata portata avanti dal team guidato da Andrea Fagiolini su 38 uomini in terapia presso il dipartimento di Urologia dell’ateneo toscano per una diagnosi di disturbo da desiderio sessuale ipoattivo o dell’eccitazione sessuale. “Abbiamo rilevato differenze abbastanza significative fra coloro che hanno ricevuto il trattamento con luce attiva – spiega l’esperto – e i soggetti di controllo. Prima del trattamento, i due gruppi avevano in media un punteggio di soddisfazione sessuale di circa 2 su 10; dopo il trattamento chi è stato esposto alla luce ha ottenuto un punteggio di circa 6,3 che corrisponde a un aumento di più di 3 volte. Al contrario, il gruppo di controllo ha mostrato un punteggio medio di solo 2,7″.

L’articolo Sesso, “il calo del desiderio degli uomini curabile con l’esposizione a una luce intensa” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Facebook Comments

F. Q.

Related Posts

In matematica si può dire “non esiste”

Commenti disabilitati su In matematica si può dire “non esiste”

Sperimentazione animali, chiamare vivisettori i ricercatori è diffamazione. Sito animalista condannato a risarcire

Commenti disabilitati su Sperimentazione animali, chiamare vivisettori i ricercatori è diffamazione. Sito animalista condannato a risarcire

Elon Musk, l’ultima sfida: con un razzo da New York a Parigi in 30 minuti

Commenti disabilitati su Elon Musk, l’ultima sfida: con un razzo da New York a Parigi in 30 minuti

Meningite: come si diffonde, come si previene

Commenti disabilitati su Meningite: come si diffonde, come si previene

Epta e Geco: lavoratori dal prefetto per gli stipendi arretrati. E garanzie sul futuro

Commenti disabilitati su Epta e Geco: lavoratori dal prefetto per gli stipendi arretrati. E garanzie sul futuro

Pronto il primo ritratto genetico di Luca il nostro antenato comune

Commenti disabilitati su Pronto il primo ritratto genetico di Luca il nostro antenato comune

Tumore ovaie, Ieo: “Test per mappare rischio genetico studiando 115 mutazioni”

Commenti disabilitati su Tumore ovaie, Ieo: “Test per mappare rischio genetico studiando 115 mutazioni”

Solstizio d’estate, “Luna di fragola” nel giorno più lungo. Occhi puntati anche su Saturno e Giove

Commenti disabilitati su Solstizio d’estate, “Luna di fragola” nel giorno più lungo. Occhi puntati anche su Saturno e Giove

Alzheimer, “sbalzi d’umore possibili spie della malattia”. Avvocati, medici e insegnanti categorie che rischiano meno

Commenti disabilitati su Alzheimer, “sbalzi d’umore possibili spie della malattia”. Avvocati, medici e insegnanti categorie che rischiano meno

Agopuntura: perché è efficace e inutile – Parte II

Commenti disabilitati su Agopuntura: perché è efficace e inutile – Parte II

Tumori, cellule con Dna modificato: al via test nel 2017 per applicare terapie su pazienti pediatrici

Commenti disabilitati su Tumori, cellule con Dna modificato: al via test nel 2017 per applicare terapie su pazienti pediatrici

Cancro, così un ago riscaldato può distruggere le masse tumorali. La nuova frontiera della termoablazione

Commenti disabilitati su Cancro, così un ago riscaldato può distruggere le masse tumorali. La nuova frontiera della termoablazione

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti