Sentenza diplomati magistrale. Rumors, sarà a favore. Sigillò: bisognerebbe fare delle distinzioni, tra chi ha sempre lavorato e chi no

Un articolo che esordisce con una notizia di non poco conto sul pronunciamento della Consulta: “secondo i rumors sarà a favore dei diplomati magistrali”.

Non possiamo che accogliere come un dato di fatto questa indiscrezione del Corriere, che giunge in un panorama di incertezze. Sono state, infatti, talmente discordanti le voci sul pronunciamento subito dopo la seduta della scorsa settimana che abbiamo preferito attendere  il verdetto.

Ma c’è di più. Infatti, l’articolo è incentrato su Rosa Sigillò, conosciuta per la sua militanza nel Mida e docente dall’età di 23 anni grazie al diploma magistrale con valore abilitante.

La sua storia raccontata dal Corriere tocca un punto che in questi anni di confronto sulla questione dei diplomati magistrale, quella relativa all’esperienza maturata sul campo.

Infatti, afferma la Sigillò che dopo essere entrata in GaE, ha “scoperto tristemente che non tutti siamo insegnanti da una vita, come credevo. Infatti penso che bisognerebbe fare delle distinzioni, tra chi ha sempre lavorato e chi no”.

Una affermazione che è al centro del dibattito sul pronunciamento del Consiglio di Stato e che scopriremo, al di là dei rumors, entro fine dicembre e che, siamo certi, non mancherà di suscitare polemiche.

L’articolo Sentenza diplomati magistrale. Rumors, sarà a favore. Sigillò: bisognerebbe fare delle distinzioni, tra chi ha sempre lavorato e chi no sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

https://www.orizzontescuola.it/sentenza-diplomati-magistrale-rumors-sara-favore-sigillo-bisognerebbe-delle-distinzioni-sempre-lavorato-no/

Leggi Tutto

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti