“Sensilibri”, quando la cultura è multisensoriale

Ci sono libri che si lasciano leggere attraverso tutti i sensi, toccandoli, ascoltandoli e perfino costruendoli a mano. Un’esperienza plurisensoriale nata dalla collaborazione tra il Museo Tolomeo dell’Istituto dei Ciechi di Bologna “Francesco Cavazza”, il centro “ReMida Terre d’Acqua” il museo dei Botroidi della Val di Zena (Bologna)

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti