Scrutini I grado: validità anno scolastico, promozione con insufficienze e non ammissione alla classe successiva

Ricordiamo in questa scheda come avviene l’ammissione o la non ammissione alla classe successiva in sede di scrutinio finale nella scuola secondaria di primo grado.

Validità anno scolastico scuola primo grado

Prima di procedere allo scrutinio finale, quindi deliberare l’ammissione o meno degli alunni alla classe successiva, si deve verificare per ciascun di essi la validità dell’anno scolastico.

Affinché l’anno scolastico sia valido è richiesta la frequenza di almeno tre quarti del monte ore annuale personalizzato.

Nel computo delle assenze vanno esclusi i giorni giustificati secondo le deroghe al limite minimo di frequenza, deliberate dal collegio docenti.

Le deroghe vanno applicate a condizione che il collegio docenti sia in possesso di elementi necessari per procedere alla valutazione finale.

E’ necessario che la scuola, secondo una certa periodicità definita dalle medesime scuole e comunque prima degli scrutini, comunichi alle famiglie  informazioni puntuali sulle assenze effettuate.

Qualora venga accertata la non validità dell’anno scolastico, il consiglio di classe non procede alla valutazione degli apprendimenti disponendo la non ammissione alla classe successiva.

Ammissione alla classe successiva scuola primo grado

L’ammissione alla classe successiva è disposta, generalmente, anche in caso di parziale o mancata acquisizione dei livelli di apprendimento in una o più
discipline.

Pertanto, l’alunno viene ammesso alla classe successiva anche se in sede di scrutinio finale gli viene attribuita una valutazione con voto inferiore a 6/10 in una o più discipline da riportare sul documento di valutazione.

La scuola, a seguito della valutazione intermedia e finale, deve:

  1. segnalare tempestivamente alle famiglie degli alunni gli eventuali livelli di apprendimento parzialmente raggiunti o in via di prima acquisizione;
  2. attivare specifiche strategie e azioni che consentano il miglioramento dei  livelli di apprendimento.

Non ammissione alla classe successiva

Il consiglio di classe, in sede di scrutinio finale, tenuto conto dei criteri definiti dal collegio dei docenti, può non ammettere l’alunno alla classe successiva nel caso di parziale o mancata acquisizione dei livelli di apprendimento in una o più discipline (voto inferiore a 6/10).

La non ammissione va adeguatamente motivata e deliberata a maggioranza.

Il voto espresso dall’insegnante di religione cattolica o di attività alternative, per i soli alunni che si avvalgono di tali insegnamenti, diviene un giudizio motivato iscritto a verbale, se determinante per la decisione assunta dal consiglio di classe.

La non ammissione alla classe successiva, infine, è prevista per gli studenti sanzionati ai sensi dell’articolo 4, comma 9bis, del DPR 249/98 che prevede l’allontanamento dalla comunità scolastica con l’esclusione dallo scrutinio finale o la non ammissione all’esame di Stato conclusivo del corso di studi, nei casi di recidiva, di atti di violenza grave, o comunque connotati da una particolare gravità tale da ingenerare un elevato allarme sociale, e ove non siano esperibili interventi per un reinserimento responsabile e tempestivo dello studente nella comunità durante l’anno scolastico. 

L’articolo Scrutini I grado: validità anno scolastico, promozione con insufficienze e non ammissione alla classe successiva sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Mobilità, 342 mila docenti che hanno cambiato sede in 4 anni. Dal prossimo anno scattano i vincoli

Commenti disabilitati su Mobilità, 342 mila docenti che hanno cambiato sede in 4 anni. Dal prossimo anno scattano i vincoli

Concorso Dsga, anomalie in Lombardia e conclusione procedure: Villani (M5S) presenta interrogazione

Commenti disabilitati su Concorso Dsga, anomalie in Lombardia e conclusione procedure: Villani (M5S) presenta interrogazione

Ritorno a scuola, Cisl: stringere i tempi, Maturità primo banco di prova

Commenti disabilitati su Ritorno a scuola, Cisl: stringere i tempi, Maturità primo banco di prova

Riapertura Graduatorie ad esaurimento per diplomati magistrale, di cosa si parlerà nell’Adunanza Plenaria del 15 novembre. L’avviso ufficiale

Commenti disabilitati su Riapertura Graduatorie ad esaurimento per diplomati magistrale, di cosa si parlerà nell’Adunanza Plenaria del 15 novembre. L’avviso ufficiale

Stipendio: datori di lavoro non potranno far firmare buste paga superiore a quanto percepito

Commenti disabilitati su Stipendio: datori di lavoro non potranno far firmare buste paga superiore a quanto percepito

Esami di Stato 2020, docenti non impegnati nelle commissioni a disposizione fino al 30 giugno

Commenti disabilitati su Esami di Stato 2020, docenti non impegnati nelle commissioni a disposizione fino al 30 giugno

Mobilità, domande cartacea per chi è restituito al ruolo di provenienza. Ecco quando

Commenti disabilitati su Mobilità, domande cartacea per chi è restituito al ruolo di provenienza. Ecco quando

Diplomati magistrale in GaE: sul web le prime “scissioni” in base a ricorso, riserva, formazione. Decisione avrà impatto molto forte

Commenti disabilitati su Diplomati magistrale in GaE: sul web le prime “scissioni” in base a ricorso, riserva, formazione. Decisione avrà impatto molto forte

Servizi per la prima infanzia, dalla Sicilia undici mln per potenziare le strutture

Commenti disabilitati su Servizi per la prima infanzia, dalla Sicilia undici mln per potenziare le strutture

Invalsi primaria e classi II secondaria di II grado: date, discipline somministrazione e documenti

Commenti disabilitati su Invalsi primaria e classi II secondaria di II grado: date, discipline somministrazione e documenti

Vacca (M5S): 450 mln per buoni libro e dispositivi digitali

Commenti disabilitati su Vacca (M5S): 450 mln per buoni libro e dispositivi digitali

Come si calcolano le assenze per malattia di docenti e ATA in ruolo. Con esempi

Commenti disabilitati su Come si calcolano le assenze per malattia di docenti e ATA in ruolo. Con esempi

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti