Scoperta una proteina “cavallo di Troia” contro la sclerosi multipla

 

Mentre è in corso il primo studio clinico al mondo per il trattamento della sclerosi multipla progressiva con infusione di cellule staminali del cervello (STEMS), i ricercatori del San Raffaele scoprono l’esatto meccanismo per cui le staminali cerebrali riducono l’infiammazione causata dalla sclerosi multipla. Una scoperta che consente di migliorare l’utilizzo di staminali cerebrali nella SM

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti