Rosarno, la marcia dei migranti dopo l’incendio: “Schiavi mai”

Iniziativa dell’Unione sindacale di base per denunciare le condizioni disumane in cui vivono i migranti nella tendopoli di San Ferdinando. Don Alampi (Caritas) critico verso la marcia: “Gridare contro è facile, essere operativi sul posto è un’altra cosa”. Don Meduri (parroco): “Se avessero il permesso di soggiorno sarebbero già da un’altra parte”

Leggi Tutto

Fonte redattoresociale.it – Ultime Notizie

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti