Riflessioni sui familiari di pazienti oncologici

Immagine: 

Mi trovo spesso, come psicologo, a stretto contatto con pazienti oncologici e i loro familiari. È un trattamento molto complesso perché entrambe le parti soffrono estremamente ma in modo diverso. Dal lato del paziente c’è la paura conscia e inconscia della morte, dall’altro c’è la paura della vita. Essere vivi implica che si venga assorbiti dal dolore del proprio familiare agonizzante sul letto. Una cosa molto particolare accade con frequenza sostenuta.

leggi tutto

Leggi Tutto

Fonte

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti