Relazione educativa, fondamentale per il processo di crescita degli allievi. Lettera

inviato da Angelo Girolami – La generazione dei nuovi docenti ha dimenticato l’importanza del corpo e del mondo delle emozioni. Purtroppo, l’aspetto narcisistico del docente sta prendendo piede nella scuola di oggi.

I docenti non possono assumere la forma e la sostanza di un robot. Quest’ultimo ha un’architettura mentale complessa ma è privo di anima, è vuoto.  Il vero insegnante deve entrare in relazione con i propri allievi ed essere in grado di saper leggere le loro emozioni:  la paura, la rabbia, la tristezza e la gioia. Esse sono una forma di intelligenza, un’intelligenza emotiva in grado di strutturare  il pensiero.

Il docente, scavando nell’interiorità dell’alunno, deve aiutarlo a conoscere se stesso. La scuola è una seconda casa per gli allievi, un sito di crescita dove si sviluppano competenze e identità: gli allievi imparano e acquisiscono consapevolezza del loro modo di essere, originale e unico, nel mondo.

Il docente non deve mai omologare ma conoscere le diversità degli allievi. J.P. Sartre affermava: “l’altro è l’inferno…”. Con questa espressione intendeva dire che, solo accettando le opinioni altrui possiamo stabilire un confronto. L’inferno, quindi, è rappresentato dal giudizio degli altri. Superando tale ostacolo, possiamo proiettarci verso una crescita umana ed intellettuale.

Gli odierni conflitti insegnante – allievi non portano da nessuna parte. L’insegnante deve rivelare il proprio mondo. Dal momento della sua rivelazione, l’allievo svelerà il suo, stabilendo così un intreccio di relazione affettive con l’insegnante. Solo un’interazione profonda fa nascere idee forti.

Le basi della pedagogia scolastica, a mio avviso, sono essenziali per poter svolgere nel migliore dei modi questa professione. La mia opinione non va confusa col fatto che un titolo abilitante all’insegnamento possa trasformare completamente il modo d’essere di una docente. Il vero docente deve già disporre di una ricchezza d’animo innata che puo’ raffinarsi con lo studio della pedagogia, dell’antropologia, della psicologia, con l’esperienza e con la passione per l’insegnamento.

Entriamo in relazione con la classe, garantiamo un clima positivo, interroghiamo non solo gli allievi ma anche noi stessi. Rafforziamo tutti questi aspetti. Recuperiamo le tradizioni e il rispetto per il ruolo che ricopriamo, ricordandoci che noi “siamo il mondo”.

L’articolo Relazione educativa, fondamentale per il processo di crescita degli allievi. Lettera sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

https://www.orizzontescuola.it/relazione-educativa-fondamentale-processo-crescita-degli-allievi-lettera/

Leggi Tutto

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

adminreal

Related Posts

Salvini: droga a scuola, quando ero ministro fondi contro pusher

Commenti disabilitati su Salvini: droga a scuola, quando ero ministro fondi contro pusher

ITS, ecco i percorsi 2019/20 della regione Toscana

Commenti disabilitati su ITS, ecco i percorsi 2019/20 della regione Toscana

Concorso secondaria: 24 CFU nella seconda prova scritta anche per docenti con tre anni di servizio

Commenti disabilitati su Concorso secondaria: 24 CFU nella seconda prova scritta anche per docenti con tre anni di servizio

Gallo (M5S): chi non vuole sugar tax responsabile della salute dei giovani

Commenti disabilitati su Gallo (M5S): chi non vuole sugar tax responsabile della salute dei giovani

Collegio italiano di Bogotà cerca insegnante scuola infanzia

Commenti disabilitati su Collegio italiano di Bogotà cerca insegnante scuola infanzia

Dirigenti scolastici, UDIR: ma quale aumento di 400 euro netti al mese? Sono appena 160 e pure a rate

Commenti disabilitati su Dirigenti scolastici, UDIR: ma quale aumento di 400 euro netti al mese? Sono appena 160 e pure a rate

I viaggi-studio aumentano ‘intelligenza emotiva’, che può aiutare i giovani nel mondo del lavoro

Commenti disabilitati su I viaggi-studio aumentano ‘intelligenza emotiva’, che può aiutare i giovani nel mondo del lavoro

Concorso DSGA, prove scritte oggi 5 e domani 6 novembre

Commenti disabilitati su Concorso DSGA, prove scritte oggi 5 e domani 6 novembre

Coronavirus, LaScuolaNonSiFerma: da oggi rubrica quotidiana sui social del Ministero

Commenti disabilitati su Coronavirus, LaScuolaNonSiFerma: da oggi rubrica quotidiana sui social del Ministero

Concorso ordinario secondaria: i posti saranno suddivisi tra le regioni. Quando si saprà numero per provincia

Commenti disabilitati su Concorso ordinario secondaria: i posti saranno suddivisi tra le regioni. Quando si saprà numero per provincia

Meglio togliere la lode dalla Maturità: genera disparità. Lettera

Commenti disabilitati su Meglio togliere la lode dalla Maturità: genera disparità. Lettera

Zone a traffico limitato nei pressi delle scuole. Lettera

Commenti disabilitati su Zone a traffico limitato nei pressi delle scuole. Lettera

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti