Reinserimento in GaE, previsto per chi non ha presentato tempestivamente domanda di aggiornamento

La possibilità di reinserimento nelle Graduatorie a Esaurimento, dunque, è stata nuovamente ritenuta dalla Corte d’Appello del tutto legittima e, uniformandosi alla precedente giurisprudenza favorevole già ottenuta grazie alla grande perizia e competenza in materia dei legali Anief, è stato ancora una volta confermato che non possono assumere alcun rilievo in senso contrario i decreti ministeriali che si sono succeduti nel tempo, i quali, “pur richiamando l’art. 1 co. 1 bis L. cit. hanno affermato che la mancata presentazione della domanda di permanenza/aggiornamento nella graduatoria entro i termini comporta la definitiva cancellazione senza possibilità di un reinserimento successivo, non potendo tale disposizione, di carattere amministrativo, derogare ad una norma di legge”.

“La normativa è chiara nel tutelare il diritto dei docenti cancellati ad essere reinseriti nelle graduatorie ad esaurimento all’atto dell’aggiornamento successivo – conferma Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief e segretario confederale Cisal – e la nostra vittoria in Corte d’Appello è la prova che il Miur ha da sempre violato quella norma ancora vigente a discapito dei lavoratori precari”. Ora la battaglia Anief a tutela dei lavoratori della scuola continua anche per l’accesso alle nuove graduatorie degli abilitati previste con la cosiddetta “fase transitoria” disposta dal D.Lgs. n. 59/2017 che ha escluso tante categorie di lavoratori della scuola dalla possibilità di accedere alle future immissioni in ruolo.

L’Anief, infatti, ha già elaborato una serie di ricorsi a tutela dei diritti di tutti i lavoratori della scuola per l’accesso al concorso 2018 rivolto al personale abilitato previsto per la cosiddetta “fase transitoria” e rivolti al personale ITP, AFAM, Abilitati all’estero in attesa di riconoscimento del titolo da parte del Miur, ai docenti di ruolo, agli abilitati in Scienze della Formazione Primaria e ai Diplomati Magistrale per cui non è stata prevista la possibilità di accedere alle nuove graduatorie regionali degli abilitati.

Per ulteriori informazioni e preaderire ai ricorsi per la fase transitoria, clicca qui.

05 novembre 2017

Ufficio Stampa Anief

 

L’articolo Reinserimento in GaE, previsto per chi non ha presentato tempestivamente domanda di aggiornamento sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

https://www.orizzontescuola.it/reinserimento-gae-previsto-non-presentato-tempestivamente-domanda-aggiornamento/

Leggi Tutto

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti