Regione Puglia, contributi da scuola statale a privata contro dispersione scolastica

In sostanza, vengono spostate risorse della scuola pubblica ai privati, smentendo nei fatti la linea più volte sbandierata dalla giunta regionale e dal presidente Emiliano e addirittura mettendo in scena una sostanziale prova tecnica della tanto vituperata, anche dalla Regione, autonomia differenziata”.

Lo dichiara Gianni Verga, segretario generale della UIL Scuola Puglia, che continua: “Si tratta di una iniziativa che ci coglie di sorpresa e che lascia a dir poco basiti, visto che in svariate circostanze avevamo sollecitato l’assessore a investire quelle preziose risorse sul tempo pieno, dando ossigeno a tante scuole pubbliche del territorio, gli stessi istituti che rappresentano l’avamposto quotidiano contro la dispersione scolastica, un avamposto costretto a lavorare con carenze di personale, con risorse risicate e in strutture inadatte a causa delle scellerate scelte politiche degli ultimi anni”.

“Va bene l’intenzione di contrastare il terribile fenomeno della dispersione scolastica – conclude Verga – ma lo si faccia valorizzando la scuola pubblica e condividendo i processi con le parti sociali. Altrimenti, si diventa complici delle politiche governative, che da un ventennio stanno scientificamente minando l’efficacia del sistema scuola pubblico a favore del privato. E tutto ciò sarebbe inaccettabile!”

L’articolo Regione Puglia, contributi da scuola statale a privata contro dispersione scolastica sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti