Regali di Natale, “empatia e concretezza i criteri per quelli perfetti”

Regali di Natale, “empatia e concretezza i criteri per quelli perfetti”

Commenti disabilitati su Regali di Natale, “empatia e concretezza i criteri per quelli perfetti”

Empatia e concretezza sono i criteri per i regali di Natale perfetti. Secondo un nuovo studio infatti, chi fa un regalo tende a concentrarsi troppo sul momento dello scambio del dono, mentre chi lo riceve tende subito a pensare agli aspetti pratici e a come potrà utilizzarlo in futuro.

“Ci scambiamo doni con le persone nel tentativo di renderle felici e rafforzare i nostri rapporti con loro“, ha spiegato Jeff Galak Carnegie Mellon, ricercatore della University Tepper School of Business e co-autore della ricerca apparsa su Current Directions in Psychological Science, rivista della Association for Psychological Science. “Di fatto però – aggiunge – spesso assistiamo a una mancata corrispondenza tra i processi di pensiero e le motivazioni dei donatori e dei destinatari”.

Di qui l’idea dei ricercatori di approfondire questo aspetto. “Quello che abbiamo trovato – prosegue – era che il donatore tende a orientarsi su un dono che possa generare esclamazione di gioia e stupore nel momento stesso della consegna, mentre il destinatario è più interessato a un dono che fornisca valore nel tempo”. In altre parole, magari un’aspirapolvere o un biglietto a teatro, potrebbero essere a buon diritto in cima alla lista dei regali perché saranno apprezzati a lungo termine. Fondamentale però, per capire se sia meglio l’una o l’altra, è anche focalizzarci ed “entrare in empatia” con chi lo riceverà.

L’articolo Regali di Natale, “empatia e concretezza i criteri per quelli perfetti” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Facebook Comments

F. Q.

Related Posts

Studio Usa: “Cecità temporanea se si usa smartphone al buio con un occhio solo”

Commenti disabilitati su Studio Usa: “Cecità temporanea se si usa smartphone al buio con un occhio solo”

Atrofia muscolare spinale: in arrivo primo farmaco per duecento pazienti gravi

Commenti disabilitati su Atrofia muscolare spinale: in arrivo primo farmaco per duecento pazienti gravi

Memoria, i volti dei cattivi? “Indimenticabili”. La ricerca: “I pregiudizi negativi restano impressi nella mente”

Commenti disabilitati su Memoria, i volti dei cattivi? “Indimenticabili”. La ricerca: “I pregiudizi negativi restano impressi nella mente”

Ricerca, l’appello degli scienziati: “Servono più risorse. Dal 2008 persi un miliardo di fondi e 10mila lavoratori”

Commenti disabilitati su Ricerca, l’appello degli scienziati: “Servono più risorse. Dal 2008 persi un miliardo di fondi e 10mila lavoratori”

Alpi, lo studio italiano rivela: “I ghiacciai contengono sostanze radioattive e metalli pesanti. Colpa delle attività umane”

Commenti disabilitati su Alpi, lo studio italiano rivela: “I ghiacciai contengono sostanze radioattive e metalli pesanti. Colpa delle attività umane”

Morbillo e poliomielite, un confronto possibile?

Commenti disabilitati su Morbillo e poliomielite, un confronto possibile?

Embrioni chimera, annullato lo stop ai finanziamenti pubblici in Usa. Un comitato deciderà il loro futuro

Commenti disabilitati su Embrioni chimera, annullato lo stop ai finanziamenti pubblici in Usa. Un comitato deciderà il loro futuro

Antimateria, la caccia al Cern continua: ottenuta la prima impronta digitale in HD

Commenti disabilitati su Antimateria, la caccia al Cern continua: ottenuta la prima impronta digitale in HD

Buchi neri, la prima foto sarà scattata nel marzo del 2017 nella via Lattea

Commenti disabilitati su Buchi neri, la prima foto sarà scattata nel marzo del 2017 nella via Lattea

Alzheimer, scoperta l’origine della malattia nell’area del cervello collegata anche ai disturbi dell’umore

Commenti disabilitati su Alzheimer, scoperta l’origine della malattia nell’area del cervello collegata anche ai disturbi dell’umore

Cervello, così parlano i neuroni. Studio italiano “corregge” teoria da Nobel

Commenti disabilitati su Cervello, così parlano i neuroni. Studio italiano “corregge” teoria da Nobel

Notte di San Lorenzo, ecco i giorni in cui vedremo più stelle cadenti

Commenti disabilitati su Notte di San Lorenzo, ecco i giorni in cui vedremo più stelle cadenti

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti