Rapisarda: riconoscere assistente alla comunicazione non significa voler eliminare il docente per il sostegno

Un’altra criticità “storica” riguarda la confusione di ruoli ed obiettivi che spesso si fa tra gli operatori del sostegno degli alunni con disabilità (docenti specializzati, assistenti all’autonomia e alla comunicazione, assistenti igienico-personale).

Dichiara in proposito Gianluca Rapisarda, Direttore dell’I.Ri.Fo.R.: “La causa principale di tale clima di incertezza e di indeterminatezza dipende essenzialmente dal mancato riconoscimento da parte della Conferenza Stato-Regioni della figura professionale dell’assistente alla comunicazione, prevista ai sensi dell’art 13 comma 3 della Legge 104/92.
Ebbene, questi ben 25 anni di inutile attesa hanno fatto sì che gli “assistenti alla comunicazione” abbiano operato, per tutto questo lasso di tempo ed in ogni parte del nostro Paese, in condizioni di assoluta precarietà di ruolo, funzionale ed economica, con buona pace di un proficuo processo di inclusione degli allievi disabili, favorendone indirettamente la sua deriva verso la delega al solo docente per il sostegno ed azzerando le potenzialità inclusive del contesto.”

Continua Gianluca Rapisarda: “In tal senso, un’imperdibile occasione per superare quest’“empasse” può essere finalmente rappresentata dall’art 3 comma 4 del recente Decreto 66/17 attuativo della Buona Scuola che stabilisce: ” Entro 180 giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto, con intesa in sede di Conferenza permanente per  i  rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano ai sensi dell’articolo 3 del decreto legislativo 28 agosto  1997, n. 281, sono individuati i criteri per una progressiva uniformità su tutto il territorio nazionale della definizione dei profili professionali del personale destinato all’assistenza per  l’autonomia e per la comunicazione, anche attraverso la previsione di specifici percorsi formativi.”

Precisa il Direttore scientifico Gianluca Rapisarda: “A tal proposito, l’Assessorato Regionale alla Pubblica Istruzione della Regione Sicilia, di concerto con il Dipartimento Regionale della Famiglia e delle Politiche Sociali, con proprio D.A. n. 5630, ha recentemente definito il profilo professionale ed il percorso formativo dell’assistente all’autonomia e alla comunicazione, da inserire nel relativo Repertorio regionale delle qualifiche.”

Aggiunge il Direttore Gianluca Rapisarda: “Sottolineare oggi l’importanza dell’assistente alla comunicazione, infatti, significa non voler medicalizzare od eliminare gli insegnanti specializzati, quanto piuttosto voler riaffermare e riproporre una volta per tutte la necessità della specificità educativa e pedagogica per un processo di inclusione davvero di qualità dei nostri studenti.”

Conclude Gianluca Rapisarda: “Adesso, l’auspicio è quello che la Conferenza Stato-Regioni recepisca tempestivamente il predetto Decreto Assessoriale della Regione Sicilia, e che soprattutto dia concretamente seguito a quanto previsto dal succitato art 3 comma 4 del D. Lgs n. 66/17, riconoscendo finalmente questa figura come necessaria per garantire agli alunni con disabilità un sostegno “diffuso”, promosso da tutto il contesto e non solo dal docente specializzato.

In un momento di grandi trasformazioni sociali, economiche e politiche come quello che stiamo vivendo il Miur e la nostra classe dirigente non possono farsi sfuggire questa grande “conquista di civiltà.”

L’articolo Rapisarda: riconoscere assistente alla comunicazione non significa voler eliminare il docente per il sostegno sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

https://www.orizzontescuola.it/rapisarda-riconoscere-assistente-alla-comunicazione-non-significa-voler-eliminare-docente-sostegno/

Leggi Tutto

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

adminreal

Related Posts

La scienza della vita contro il distanziamento sociale, educativo e religioso. Lettera

Commenti disabilitati su La scienza della vita contro il distanziamento sociale, educativo e religioso. Lettera

Concorso Dirigente Scolastico – Pubblicato il Regolamento – Preparati con Eurosofia!

Commenti disabilitati su Concorso Dirigente Scolastico – Pubblicato il Regolamento – Preparati con Eurosofia!

Bimba scrive a Mattarella: riapra la scuola, mi basterebbe andare sola con la mia maestra

Commenti disabilitati su Bimba scrive a Mattarella: riapra la scuola, mi basterebbe andare sola con la mia maestra

Possibili alternative ai concorsi: tre proposte. Lettera

Commenti disabilitati su Possibili alternative ai concorsi: tre proposte. Lettera

Uscita da scuola, Ministero auspica modifica legislativa per validare liberatorie

Commenti disabilitati su Uscita da scuola, Ministero auspica modifica legislativa per validare liberatorie

Concorso straordinario secondaria: quali servizi sono validi per avere i tre anni. Consulenza

Commenti disabilitati su Concorso straordinario secondaria: quali servizi sono validi per avere i tre anni. Consulenza

Cinquant’anni fa moriva Ungaretti, studenti ricordano i suoi “Mi illumino d’immenso”

Commenti disabilitati su Cinquant’anni fa moriva Ungaretti, studenti ricordano i suoi “Mi illumino d’immenso”

Abilitazione all’insegnamento conseguita in Spagna: Consiglio di Stato riconosce illegittimità rigetto per classi di concorso A12 e A22

Commenti disabilitati su Abilitazione all’insegnamento conseguita in Spagna: Consiglio di Stato riconosce illegittimità rigetto per classi di concorso A12 e A22

ATA 24 mesi, graduatorie permanenti provinciali definitive Inserita Siracusa

Commenti disabilitati su ATA 24 mesi, graduatorie permanenti provinciali definitive Inserita Siracusa

Bussetti: Maturità alla portata dei ragazzi, dentro le buste spunti già oggetto di studio

Commenti disabilitati su Bussetti: Maturità alla portata dei ragazzi, dentro le buste spunti già oggetto di studio

Alternanza scuola-lavoro. Oltre ai tutor, arrivano i “dream coach” d’impresa per sostenere i percorsi

Commenti disabilitati su Alternanza scuola-lavoro. Oltre ai tutor, arrivano i “dream coach” d’impresa per sostenere i percorsi

Scuole sicure: ripartono gli interventi contro lo spaccio e la devianza

Commenti disabilitati su Scuole sicure: ripartono gli interventi contro lo spaccio e la devianza

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti