Ragazzi “ritirati” in casa: maestri d’arte per superare il disagio

A Bologna un progetto li aiuta a recuperare il contatto con la realtà e a socializzare, attraverso l’uso della stampante 3d e seguiti da un maestro d’arte. Crous presidente della cooperativa Eta Beta. “Lavorare con le mani dà grande soddisfazione e non stanno in camera da soli”

Leggi Tutto

Fonte redattoresociale.it – Ultime Notizie

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti